23/03/2020

Coronavirus: 5 consigli per non infettarti

Maura Prianti
A cura di Maura Prianti
Pubblicato il 23/03/2020 Aggiornato il 23/03/2020

il Covid-19 si può contrarre con gesti quotidiani. Ecco alcune delle abitudini più a rischio infezione

speciale Coronavirus

Prima dell’epidemia erano gesti innocui, ora possono nascondere il rischio d’infezione da Covid-19. Abbiamo chiesto al professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano e direttore sanitario dell’Irccs Istituto ortopedico Galeazzi, quali sono le azioni che è meglio evitare per non infettarsi con il Coronavirus.

Non prendere l’ascensore

I pulsanti degli ascensori vengono toccati da tutti. «Soprattutto se si arriva dall’esterno, è probabile che non ci si sia lavate le mani, quindi se si è venuti in contatto con il Coronavirus è facile che questo si depositi sulla pulsantiera» spiega il virologo, Fabrizio Pregliasco.

  • Non solo. Lo spazio all’interno della cabina è limitato, quindi, non sempre si può stare a un metro di distanza dagli altri. In più, l’aria all’interno è sempre “la stessa” e il rischio di infettarsi di Coronavirus aumenta. Meglio usare le scale, che peraltro fanno bene anche alla linea.

Lascia aperte le porte

Se si deve ancora lavorare fuori casa fare attenzione alle maniglie. Dovrebbero essere igienizzate spesso, in particolare quelle delle porte del bagno che per forza vengono chiuse e aperte di continuo da più persone.

  • «Se possibile, è meglio lasciare aperte le porte, così per passare non si è obbligati ad aprire e chiudere toccando tutti la stessa maniglia. Quelle che per forza devono restare chiuse, meglio aprirle con un fazzolettino usa e getta o, in mancanza di tutto ciò, lavarsi subito le mani» consiglia il professor Pregliasco.

Sistema la spesa “con igiene”

Quante persone hanno toccato quella confezione di tonno o quel pacco di cracker? Basta solo riflettere su questa domanda per capire che conviene buttare via il packaging esterno di tutti quegli alimenti che comunque hanno una loro confezione.

  • Si evita così di mettere in dispensa cartoni e sacchetti, inutili e “sporchi”. «Questa è un’abitudine che dovremmo avere sempre, a prescindere dal Coronavirus» ricorda l’esperto.

Non condividere la penna

Arriva il pony con le cose che hai comprato su internet e firmi con la sua penna. In quanti l’hanno usata? Meglio adoperarne una propria; stessa cosa se sei in ufficio e condividi gli spazi con altri colleghi.

  • «In questo periodo gli oggetti della cancelleria e ogni altro strumento di lavoro devono essere personali o igienizzati dopo ogni impiego» chiarisce l’esperto. Molti virus tendono a depositarsi sulle superfici, perché emettiamo goccioline di saliva, anche solo parlando. Ecco perché è così lto il rischio d’infettarsi con il Coronavirus.

Non mangiare la pizza nei cartoni

  • Non si può uscire fuori a cena. Per questo la voglia di qualcosa di buono o di pronto sale e per fortuna molti ristoranti e pizzerie fanno servizio a domicilio.
  • È meglio però non consumare i cibi nei loro contenitori. Sono passati di mano in mano, sono stati posti nei box dietro gli scooter o sulle spalle dei rider… «Anche se il cibo viene preparato nel rispetto di tutte le norme igieniche, sul suo trasporto non si può avere la stessa sicurezza» spiega il professor Pregliasco.
  • È più igienico (e anche più elegante) mettere pizza o sushi nei piatti, gettare via cartoni &Co. e lavarsi le mani prima di gustarli serenamente!

 

Per altre informazioni sul Covid-19 ogni venerdì trovate in edicola su Viversani & belli uno Speciale Coronavirus dedicato all’epidemia con le risposte dei nostri esperti e i consigli per superare al meglio questo brutto momento.