Rughe addio: 5 falsi miti da sfatare

Redazione Pubblicato il Aggiornato il 18/06/2018

Impara a difenderti da quei falsi miti che impediscono di fare le mosse giuste per prevenire e attenuare i segni del tempo

rughe

C’è chi pensa che siano solo una questione genetica e chi crede che gli anti età non possano fare più di tanto. Ma i falsi miti vanno messi da parte se si vuole che il viso si mantenga giovane. Ecco i 5 più diffusi.

1) Le rughe si ereditano

Ci sono pelli che invecchiano meglio di altre: il cronoaging, il processo di invecchiamento spontaneo, è legato infatti al patrimonio genetico, diverso da soggetto a soggetto.

Ma il suo peso è irrilevante paragonato al photaging, il processo di invecchiamento legato allo stile di vita e agli effetti degli agenti esterni, dal sole allo smog, dal fumo alle brusche variazioni di temperatura e di umidità.

2) L’alimentazione non gioca alcun ruolo

Un eccesso di zuccheri è tra i responsabili di un invecchiamento precoce della pelle. Lo zucchero si lega infatti al collagene innescando un processo noto come glicazione che provoca una degradazione delle fibre elastiche e favorisce la comparsa di rughe e cedimenti.

3) A trent’anni inutile usare l’antirughe

Gli esperti concordano sul fatto che è già attorno ai 25-30 anni che le cellule iniziano ad addormentarsi. Ecco allora che usare presto un trattamento anti-età può essere una valida strategia per rallentare il processo di invecchiamento. Non è un caso infatti che l’industria cosmetica abbia messo a punto formulazioni anti-age specifiche per ogni fascia d’età, compresa quella più giovane.

4) Meglio non ridere

Ci sono rughe “statiche” e rughe “dinamiche”, quelle che si formano per le continue contrazioni dei muscoli del viso. Ridere può sicuramente favorirne la formazione così come succede con moltissimi altri movimenti, dall’aggrottare la fronte allo strizzare gli occhi, che però non hanno certo i tanti vantaggi positivi, sulla mente e anche sul fisico, di una sana risata.

5) Un antirughe vale l’altro

Non è assolutamente vero. Il panorama degli anti età è molto vasto e all’interno si possono trovare formulazioni adatte a tutte le esigenze, le problematiche, persino le tasche. Le formule sono diverse e, se anche tutte hanno una certa efficacia, ce ne sono alcune che, grazie alla presenza di principi attivi innovativi derivati spesso dalle bio-tecnologie, assicurano performance ad altissimo livello sia in tema di prevenzione che di cura delle rughe.