08/05/2020

Pulizia viso, naturale e personalizzata

Simona Lovati
A cura di Simona Lovati
Pubblicato il 08/05/2020 Aggiornato il 08/05/2020

È il momento della pulizia del viso. Aprite frigorifero e dispensa e preparate tutto quello che serve, in target con il vostro tipo di pelle

pulizia viso

Connessione non stop con PC & Co., meno ore passate all’aria aperta e la pelle del viso ci presenta il conto: carnagione spenta, atonia diffusa, pori dilatati e un disperato bisogno di una profonda detersione.

E se in tempi di lockdown non ci si può affidare all’estetista di fiducia, la soluzione è optare per il fai-da-te.

Divertitevi dunque a preparare cosmetici naturali “cucinati” al momento. Il tutto calibrato per ogni esigenza.

I magnifici cinque

Per un trattamento da dieci e lode sono indispensabili cinque step: detergere, liberare i pori, tonificare, esfoliare e applicare una della maschera adatta alle proprie esigenze.

  1. Detersione. Per asportare in dolcezza ogni genere di impurità, dai residui di prodotti cosmetici ai cosiddetti voc (composti organici volatili, meglio conosciuti come inquinanti domestici) potete scegliere di massaggiare sul viso un cucchiaio di succo di limone o di pomodoro, schiarenti e antiossidanti, con un cucchiaio di yogurt nutriente.
  2. Preparazione. Per aprire i pori ostruiti e permettere una migliore veicolazione degli ingredienti che applicherete in seguito, fate dei bagni di vapore al viso per dieci minuti portando a ebollizione acqua, una tazzina di boccioli di lavanda o petali di rosa e un cucchiaio di bicarbonato.
  3. Tonificazione. Se la pelle non presenta particolari problemi, potete utilizzare un infuso di foglie di menta energizzante vaporizzato sul viso con uno spruzzino. Se la cute è secca, semaforo verde per un impacco di camomilla, mentre se è mista o impura, fate bollire la scorza di un paio di agrumi con due bicchieri di acqua, filtrate e tamponate sul viso. Tutti gli infusi devono essere freddi. Se la pelle è molto oleosa, il metodo astringente naturale è passare sulla zona T il lato bianco della buccia di un limone.
  4. Esfoliazione. Sull’epidermide sensibile e inaridita è sufficiente massaggiare con movimenti circolari due cucchiai di amido di riso miscelato a una tazzina di latte, per idratare e lenire. Per quelle normali o miste, associare l’albume di un uovo con il succo di mezzo limone e un cucchiaino di zucchero. In entrambi i casi, risciacquare con acqua tiepida.
  5. Maschera. In caso di pelle secca mescolate un paio di cucchiai di latte in polvere con un cucchiaio di panna da cucina, super nutriente. Per le cuti normali o miste, create un composto con un cucchiaio di miele e due cucchiaini di curcuma, illuminante e fonte di vitamina C antietà.

L'esperto consiglia

Per drenare e sgonfiare borse e occhiaie, chiudere tra due garze di cotone sterili la polpa di una mela o una patata bollita grattugiata, ricche di vitamine e minerali. Dopo dieci minuti, togliere i patch e sciacquare con acqua fresca.