17/12/2018

Pelle pura e luminosa? Prova gli oli essenziali

Simona Lovati
A cura di Simona Lovati
Pubblicato il Aggiornato il 17/12/2018

Fastidio e arrossamenti, addio. Ora la pulizia del viso dall'estetista si può fare con un soin delicato a base di oli essenziali per uniformare l’incarnato e regolarizzare la produzione di sebo

pulizia viso

Il vapore ci rovina la piega e la fase di “spremitura” è una vera e propria tortura? La pulizia del viso non è mai stata così soft (e alternativa) grazie a un trattamento che sfrutta due cocktail di oli essenziali, per liberare i pori della pelle in modo indolore.

Primo step: purificare

Il primo passo consiste in una profonda detersione della pelle con un latte a base di olio di mandorle dolci ed estratto di camomilla, come ci spiega Francesca Teresa Di Terlizzi, docente di estetica. Massima attenzione anche per la zona occhi. In questo caso, i residui di smog e make up vengono eliminati con un’acqua micellare di fiordaliso, calendula, hamamelis e aloe vera, ad azione calmante e decongestionante. Per migliorare la penetrazione degli oli applicati in seguito, si procede con la fase di ossigenazione ed equilibrio del pH fisiologico, grazie a una soluzione di alfa-idrossiacidi (gli acidi della frutta), tra i quali spiccano acido citrico, glicolico (derivato dalla canna da zucchero), malico (dalla mela), piruvico (da aceto, miele, mele e frutta fermentata) e tartarico (dall’uva).

Un concentrato di bellezza

Entriamo nel cuore del soin con l’applicazione della prima sinergia di oli essenziali in grado di assorbire il sebo in eccesso, composta da olio essenziale di limone, salvia, menta piperita, lavanda e chiodi di garofano, massaggiata su viso e collo con le manovre ideate dal dottor Jacquet dermatologo parigino, che consistono in impastamenti e pizzicottamenti.
Si procede, continuando a massaggiare, con il secondo elisir dato da olio di avocado, oli essenziali di cipresso, rosmarino, eucalipto, menta e maggiorana. Questo mix gioca un ruolo chiave per favorire la fuoriuscita “del tappo” comedonico che ostruisce i pori.
È il momento di un breve massaggio linfodrenante per migliorare il microcircolo locale e distendere i tratti del volto con un cosmetico contenente olio di avocado, maggiorana, arancio dolce ed estratto di foglia di cannella. Il rituale si conclude con una maschera purificante a base di caolino, biossido di titanio e liquirizia.
Il trattamento ha un costo di 70 euro e dura un’ora e un quarto.

Keep calm

Gli oli essenziali sono in genere sconsigliati in gravidanza e durante allattamento. Per capire se è possibile utilizzarli anche in questi casi consultare il proprio ginecologo.