09/12/2020

Maschere: in crema, tessuto o peel-off?

Alberta Mascherpa Pubblicato il 09/12/2020 Aggiornato il 20/04/2021

Dipende dal tipo di pelle ma anche dalle esigenze, persino dalle preferenze personali. I consigli della cosmetologa

maschere viso

Amatissime da sempre e ancora di più da quando la cura della pelle è diventata una questione tutta personale, le maschere per il viso sono un piacevole rituale che ci si può regalare quando si vuole. Una volta la settimana almeno, ma anche tutti i giorni, se possibile.

Ma come sceglierle?

Ecco i consigli della dottoressa Linda Tiraboschi, cosmetologa Aideco, Associazione italiana dermatologia e cosmetologia. «La prima buona regola da tener presente è che non esiste una maschera giusta o sbagliata» precisa l’esperta. «La scelta è una questione del tutto soggettiva, legata alle necessità della pelle ma anche alle preferenze personali di utilizzo».

Tutte le maschere hanno una buona efficacia dal punto di vista cosmetico e quindi si possono usare alternandole in base anche ai momenti di impiego.

Dipende dall’obiettivo da raggiungere

Ovviamente il primo elemento che può guidare nella scelta è l’obiettivo che si vuole raggiungere. «Le maschere più richieste e più utilizzate sono quelle che hanno funzione idratante, purificante e anti-age» commenta l’esperta. «Gli ingredienti presenti con più frequenza sono l’acido ialuronico che dà idratazione e turgore alla pelle, la vitamina C che aiuta a rendere uniforme e luminoso l’incarnato e a proteggere dall’inquinamento mentre estratti vegetali di aloe, malva, camomilla e altea addolciscono, calmano e danno comfort alla cute sensibile o arrossata. Senza dimenticare gli AHA, gli alfaidrossiacidi, che aiutano a portare via le cellule morte superficiali e a stimolare il rinnovamento cutaneo per un viso più vitale».

Cosa fare e cosa no

«La maschera si mette sempre sulla pelle ben detersa, dopo aver portato via residui di trucco, crema e impurità che possono creare una barriera e impedire agli ingredienti attivi di penetrare e fare effetto» spiega l’esperta. Mai applicare la maschera sul contorno occhi a meno che non si tratti di un prodotto specifico. Importante poi leggere sempre bene le istruzioni che indicano il tempo di posa del prodotto in modo da rispettarlo con cura: non serve tenere più del dovuto la maschera ma attenzione a non tenerla di meno perché può avere minor effetto.

L'esperta consiglia

Maschere fai da te? «Visto il tempo prolungato di posa attenzione a cosa si mette sul viso: gli ingredienti commestibili possono non dare problemi ma altri prodotti come gli oli essenziali possono essere irritanti e fare danno alla cute» conclude Tiraboschi.