28/01/2021

Skincare hygge: i segreti di bellezza delle donne scandinave

Simona Lovati
A cura di Simona Lovati
Pubblicato il 28/01/2021 Aggiornato il 03/02/2021

Idratazione, SPF non stop, principi attivi di origine naturale (e autoctona): la beauty routine si basa su pochi gesti essenziali

hygge

Pelle diafana e luminosa. Nell’immaginario comune sono queste le caratteristiche della pelle delle donne dei Paesi del Nord. Frutto di una beauty routine che si fonda su pochi e semplici gesti, ma che donano il massimo comfort alla cute.

Questo mood negli ultimi tempi è balzato agli onori della cronaca con il nome di skincare hygge.

Cosa significa? Hygge (si pronuncia hue-ghə) è un termine danese entrato a pieno titolo nell’Oxford English Dictionary per designare “una forma di intimità che evoca un sentimento di contentezza e benessere”. Uno stile di vita basato a 360 gradi basato sull’armonia e sull’equilibrio, un invito a seguire ritmi decisamente slow, che si riflette anche in materia di bellezza, per regalare a se stesse un momento di piacere che coinvolge corpo e spirito.

In quattro mosse

  • La prima è creare l’atmosfera giusta con candele profumate, luci soffuse, musica soft e godersi il rituale come una vera e propria esperienza.
  • La seconda è un’accurata idratazione della pelle per proteggerla dall’azione degli agenti esterni che possono minare le sue riserve di acqua rendendola poco vitale e fragile.
  • Imprescindibile è l’applicazione di un cosmetico con schermo solare incorporato in qualsiasi stagione (ricordiamo che gli UV sono sempre presenti, anche con le nuvole) per preservare il capitale di giovinezza dell’epidermide, attaccata specialmente dagli UVA che stimolano la comparsa di macchie e rughe (gli UVB causano eritemi).
  • Sul fronte ingredienti, via libera alle formulazioni che contengono derivati ed estratti di piante, fiori e bacche. Meglio se di origine nordica, che per loro natura riescono ad adattarsi alle difficili condizioni climatiche del territorio e grazie a questa loro proprietà di resistenza diventano uno scudo in grado di alzare le difese naturali della barriera cutanea.