Beauty routine: non dimenticare il siero

Roberta Camisasca Pubblicato il Aggiornato il 07/11/2018
I sieri sono un vero e proprio alleato di bellezza. Le nuove formule, più fluide e concentrate, coniugano piacevolezza ed efficacia cosmetica
sieri

Un tempo riservati ai momenti in cui la pelle appariva bisognosa di cure intensive, oggi i sieri sono un prodotto irrinunciabile in ogni stagione e a ogni età.

A differenza delle creme, si caratterizzano per l’alta percentuale di acqua: la maggiore fluidità garantisce un assorbimento più rapido e una concentrazione di attivi maggiore.

Anche le texture si sono evolute: non ungono e non appiccicano, così si è subito pronte per la crema o il make up. Qualche volta si sposano con l’olio, per avvolgere la pelle in una morbida carezza.

Come si sceglie

Il siero si sceglie in base al proprio obiettivo. Sono sufficienti poche gocce per levigare la pelle, illuminare l’incarnato, ridurre le piccole rughe.

Antirughe: contengono estratti vegetali di piante, fiori ed elementi marini come le microalghe, con spiccata azione antietà. Distendono i tratti, risollevano i tessuti, appianano le rughe.

Rigeneranti: sostanze leviganti e rinnovatrici, come retinolo e derivati, accelerano il rinnovamento cellulare: aumentano la densità cutanea così da ridurre rughette e linee sottili.

Riparatori notturni: alleati del riposo notturno, combattono l’affaticamento della pelle e l’invecchiamento indotto dai radicali liberi grazie a un pool di vitamine e antiossidanti. Ideali quando la pelle è stanca e provata da smog, sole e fumo: al risveglio la cute è radiosa e rigenerata.

Illuminanti: accelerano il ricambio cellulare, eliminano il velo di grigiore che “spegne” l’incarnato e donano una profonda idratazione. Con estratti marini, acido ialuronico e attivi depigmentanti e schiarenti.

Rassodanti: agiscono sul cedimento dei tessuti che altera l’ovale del viso e fa apparire la pelle più vecchia: stimolano la produzione di collagene ed elastina, componenti “di ancoraggio” della pelle. La cute è più soda e compatta, il contorno del viso ridisegnato.

Effetto filler: ricchi di acidi grassi, hanno una composizione lipidica molto simile a quella della pelle e la capacità di fondersi con le sue membrane cellulari. Agendo come “lipofiller” naturale, svolgono un’intensa azione riparatrice e rimpolpante.

Usalo così

Il siero si applica dopo la detersione. Le gocce si picchiettano con i polpastrelli su viso, collo e décolleté, senza massaggiare, evitando il contorno occhi. Poi si passa alla crema, con cui il siero lavora “in tandem”: il primo veicola l’assorbimento degli attivi idrosolubili, la seconda quelli liposolubili. Le nuove formulazioni miste, arricchite di oli e quindi molto fluide, assicurano un’intensa azione emolliente, ideale per le pelli più secche.