Qi gong per un sesso più hot

Redazione Pubblicato il Aggiornato il 30/03/2018

Secondo la medicina cinese, massaggiare il partner (e farsi massaggiare da lui) rende il sesso più appagante: cura disfunzioni e squilibri, regola la libido, garantisce maggiore armonia

FREDDY

La medicina tradizionale cinese ripone da secoli molta fiducia nel Qi gong, una forma sfaccettata di ginnastica che sfrutta gesti, manualità e tecniche per stimolare il flusso dell’energia vitale nell’organismo e promuovere salute, benessere e vitalità. Anche la vita sessuale con il partner può trarre grandi benefici dalla pratica abituale di questa disciplina, che insegna manovre di massaggio mirate e molto efficaci.

Nei testi erotici cinesi i massaggi sono parte integrante dei preliminari, sia perché costituiscono un piacevole gioco che rinforza l’intesa, sia perché hanno un’azione terapeutica.

Un massaggio da fare e da ricevere

Sul corpo sono presenti numerosissimi punti che, opportunamente stimolati, interferiscono con una buona e appagante attività sessuale. Secondo il Qi gong bisognerebbe lavorare con digitopressioni circolari su ciascuno di essi per uno o due minuti: questo risulterebbe però troppo complicato e lungo, nella quotidianità, quindi potete eseguire al partner (e farvi effettuare da lui) un più semplice massaggio che tocchi in successione tutti i più importanti. Poiché si trovano perlopiù lungo la linea mediana del busto, sia anteriormente che sulla schiena, è consigliabile massaggiarsi reciprocamente, seguendo prima il percorso della colonna vertebrale, dal coccige alla nuca, e poi il ventre, dallo sterno al pube. L’effetto è tonificante e riequilibrante.

I punti che risvegliano la libido

Esistono anche alcuni punti che la medicina cinese mette in correlazione con precise disfunzioni e squilibri sessuali, la cui stimolazione può riportare l’armonia e quindi garantire una vita di coppia più appagante. Basta massaggiarli in modo circolare. C’è Shenque, al centro dell’ombelico, che è in correlazione con la sterilità. Ci sono i due Tianshu, simmetrici e distanti circa 3 cm dall’ombelico (sui due lati), che regolano il ciclo mestruale. Qihai, due dita sotto all’ombelico, cura le infiammazioni genitali. Guanyuan, poco sotto al precedente, governa la libido. Mingmen, sulla schiena all’altezza dei reni, è un’area che rafforza la potenza sessuale (massaggiatela al vostro partner!). Più in generale,  aumentano la gratificazione nei rapporti sessuali anche i punti che si trovano quattro dita sopra all’ombelico (Zhongwan), 3 cm sopra alla piega di flessione del polso (Janshi), al centro del palmo della mano (Yuji), sulla sommità del capo (Baihui), sulla faccia interna della gamba, 3 cm sopra al malleolo (Sanyinjiao), fra il malleolo interno e il tendine d’Achille (Taixi).