Memoria: il training quotidiano

Redazione Pubblicato il 29/03/2016 Aggiornato il 29/03/2016

La memoria è una qualità tipicamente femminile che va allenata, sfuggendo la routine, leggendo, meditando, facendo sport

memoria

La memoria è donna, soprattutto quando si tratta di ricordare compleanni, festeggiare anniversari, mettere a fuoco un episodio del passato. Merito di un cervello “emotivo” che tende a collegare i ricordi ai sentimenti e per questo li rende più nitidi e precisi. È questo che sostiene una ricerca dell’Università della California. Una qualità tutta femminile che si può potenziare con un “training” mirato, da mettere in pratica ogni giorno.

Il cervello diventa più forte quando è stimolato. Per questo bisogna dire no alla routine: l’amore per le novità, la curiosità, migliorano le capacità cognitive.

Gli esercizi per ricordare meglio

Viva la curiosità
Per tenere il cervello allenato basta poco: cambiare il percorso che si fa di solito verso l’ufficio, lavarsi i denti con la mano sinistra, scoprire nuovi abbinamenti di colore o uno stile un po’ diverso nell’abbigliamento, viaggiare per conoscere persone nuove e confrontarsi con altre culture.

Connesse ma non troppo
Smartphone, social network sono una fonte potenzialmente infinita di informazioni e stimoli nuovi, a patto però di saperli usare bene: non si deve diventarne schiave. Bisogna imparare anche a “disconnettersi”.

Palestra “mentale”
Leggere, meditare, dedicarsi a un cruciverba sono tutte attività che vanno ad attivare l’ippocampo e diventano quasi una palestra della memoria. Aiutano a ricordare meglio, sia a breve che a lungo termine.

Clean eating
Mangiare “clean” aiuta: nella dieta è meglio privilegiare alimenti non lavorati e poco raffinati e molta frutta e verdura. Riducendo l’apporto proteico la mente rimane lucida e riposata.

Sport sempre
Per avere una mente allenata serve anche praticare sport regolarmente, tre volte alla settimana, scegliendo un’attività aerobica come la corsa o la camminata veloce.

Dormire bene
I ricordi del giorno dopo si costruiscono e si conservano anche con una buona notte di sonno. Non è necessario dormire tanto ma avere un sonno di qualità.