Coppia: come uscire dalla Friendzone

Redazione Pubblicato il Aggiornato il 27/06/2018

Innamorarsi del proprio migliore amico è possibile (e anche comune). Ecco come farsi avanti nel modo giusto

coppia - friendzone

La regola dell’amico non sbaglia mai. Se sei amico di una donna, non ci combinerai mai niente, mai non vorrai rovinare un così bel rapporto… ma chi l’ha detto? Ah sì, Max Pezzali. Beh, forse lui e la sua regola hanno fatto il loro tempo.

Scoprirsi innamorati dopo una lunga amicizia è possibile (e anche piuttosto comune) e presenta i suoi vantaggi.

Certo, la situazione è delicata e il passaggio va gestito con un certo savoir faire… e qualche semplice regola.

Valorizzatevi

La prima cosa da fare per uscire dalla Friendzone è proporsi a lui in modo diverso, curare di più il proprio aspetto. Truccatevi, vestitevi con cura mettendo in luce i punti di forza, cambiate pettinatura, spiazzatelo con un paio di scarpe sexy. Se volete che lui parta alla conquista della donna invece di cercare, e un po’ dare per scontato, la compagnia e l’aiuto dell’amica, deve smettere di muoversi su un terreno conosciuto. Oltre al look, curato e malizioso, deve cambiare anche l’atteggiamento.

Preparate il terreno

Prima di fare coming out, è meglio preparare il terreno e verificare se è fertile. Mettete in discussione le abitudini sostituendole con nuove proposte ed esperienze. Certo si chiederà perché non andare a giocare a beach volley con lui o perché saltate la pizza dell’ultimo minuto con confidenze al seguito. Va benissimo. È in quel momento che comincerà a capire che le cose stanno cambiando.

Siate sincere ma non mettetelo sotto pressione

Ed eccoci arrivati al punto cruciale. Se ha funzionato, sarà lui ad avvicinarsi e a tentare la conquista. Se, invece, mostra di apprezzare i cambiamenti ma mantiene un atteggiamento ambiguo, è il caso di diventare più esplicite passando dal registro non verbale al verbale. Qual è il modo migliore per uscire allo scoperto e dichiararsi? È molto meglio esordire sinceramente con un: «mi interessi, mi piaci, vorrei dare un altro taglio al nostro rapporto» piuttosto che domandargli ansiosamente: «tu cosa provi per me?».  Nel secondo caso lo state già mettendo sotto pressione, caricandolo delle vostre aspettative.

Lasciategli il tempo di abituarsi all’idea

Continuate a frequentarlo e a comportarvi in modo naturale, senza assillarlo con confessioni e richieste, senza pretese e senza cercare segnali d’interesse in tutto quello che dice e che fa. Rimanendo centrate sul vostro benessere, troverete eventualmente anche il coraggio di allontanarlo, nel caso il rapporto non avesse possibilità di evoluzione.