21/02/2019

Coppia: ballando si trova anche l’amore

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 21/02/2019

La danza regala benessere psicofisico, ma fa nascere anche sentimenti profondi fra i partner. Come ci raccontano a Danzainfiera tante coppie di celebri ballerini, insieme sul palcoscenico e nella vita

Danzainfiera 2019: Anbeta e Alessandro Macario

Chi ama (e pratica) la danza sa quanto possa essere un vero toccasana per il benessere psicofisico: è una forma di allenamento vario e divertente, che modella il corpo e ritempra lo spirito, aiutando a scaricare tensioni e negatività.

Oltre a regalare sicuri vantaggi fitness e a stimolare la produzione di endorfine, che regolano e migliorano il tono dell’umore, ballare aiuta a socializzare e a conoscere persone nuove. E anche a trovare l’amore.

Condividere gli stessi interessi ed emozionarsi insieme, durante un tango o una bachata sensuale, può essere un modo per scoprire affinità profonde e creare legami, per imparare a fidarsi e ad affidarsi l’uno all’altro, insomma per individuare l’anima gemella. Non ci credete? La conferma viene da numerose coppie di celebri ballerini, che si sono esibiti sui palchi della rassegna fiorentina Danzainfiera nelle scorse edizioni o che lo faranno quest’anno (dal 21 al 24 febbraio): partner sublimi a passo di danza, ma uniti anche nella vita, grazie alla passione che condividono e che li ha fatti incontrare.

Come Romeo e Giulietta

Proprio interpretando una storia d’amore delicato, contrastato e tragico come quella di “Romeo e Giulietta”, si sono conosciute e innamorate molte star del palcoscenico internazionale. La spagnola Lucia Lacarra, oggi direttore artistico del Victor Ullate Ballet di Madrid, ha incontrato il compagno Marlon Dino proprio sulle punte. In una recente intervista, Marlon ha ricordato: «Abbiamo ballato insieme in tanti spettacoli, fra cui Romeo e Giulietta. Ballare con lei mi ha aiutato nella qualità della mia carriera: ognuno di noi ha dato qualcosa all’altro e siamo diventati una coppia con una cieca fiducia».

Anche Anbeta Toromani, molto amata dai giovanissimi dopo la partecipazione ad Amici, ha interpretato Giulietta in molte occasioni e si è innamorata di Alessandro Macario, suo partner in scena e nella vita, proprio grazie a quel balletto: «Per noi è stato una specie di Cupido» ha dichiarato una volta. E Alessandro, in un’intervista, ha rivelato quanto sia importante confrontarsi sempre con lei nella preparazione degli spettacoli: «Mai critici, mai competitivi, siamo sempre pronti a suggerire e a consigliare».

La scintilla è scoccata nei teatri di tutta Europa: Giulietta è stata anche Dorothée Gilbert, étoile dell’Opera di Parigi, che si è sposata con il “collega” Alessio Carbone, mentre allo Staatballet di Berlino si sono innamorati i primi ballerini Iana Salenko e Marian Walter e al Royal Ballet di Londra è nata la coppia di Federico Bonelli e Ikaru Kobayashi. Ma se tutto questo non vi basta, c’è un’altra storia d’amore nata fra coreografie, balzi e pirouettes, travagliata eppure lunghissima: quella fra due mostri sacri della danza, Rudolf Nureyev ed Eric Bruhn. Rivali ma legati da una passione profonda, si conobbero negli anni Sessanta e, pur fra alterne vicende, liti e rappacificamenti, gelosie e gesti di profonda amicizia, non si lasciarono fino alla morte.