GERMANIO CL+GA CL 1GE 1,85GBQ+

--

Prezzo indicativo

Principio attivo: GERMANIO CLORURO/GALLIO CLORURO
  • ATC: V09X
  • Descrizione tipo ricetta: OSP - USO OSPEDALIERO
  • Presenza Glutine:
  • Presenza Lattosio:

Data ultimo aggiornamento: --

Questo medicinale non è destinato all'uso diretto nei pazienti. L'eluato (soluzione di gallio cloruro (68Ga)) viene usato per la radiomarcatura in vitro di specifiche molecole carrier che sono state appositamente sviluppate e autorizzate per la marcatura con questo radionuclide per essere utilizzate nella diagnostica per immagini mediante tomografia ad emissione di positroni (PET).
Il generatore di radionuclidi contiene germanio (68Ge) come nuclide genitore, che decade nel nuclide figlio gallio (68Ga). Il germanio (68Ge) usato per la produzione del generatore 68Ge/68Ga è carrier-free. Il generatore di radionuclidi Germanio cloruro (68Ge)/Gallio cloruro (68Ga) GalliaPharm è un sistema per l’eluzione della soluzione di gallio cloruro (68Ga) per la radiomarcatura in conformità alla Ph. Eur. Questa soluzione viene eluita da una colonna di TiO2, sulla quale è fissato il nuclide germanio (68Ge), genitore del nuclide gallio (68Ga). Il sistema è schermato. Le caratteristiche fisiche dei nuclidi genitore e figlio sono riassunte nella tabella 1. Tabella 1: Caratteristiche fisiche di 68Ge e di 68Ga

  Caratteristiche fisiche di
68Ge 68Ga
Emivita 270,95 giorni 67,71 minuti
Tipo di decadimento Cattura elettronica Emissione positronica
Raggi X 9,225 keV (13,1%) 8,616 keV (1,37%)
  9,252 keV (25,7%) 8,639 keV (2,69%)
  10,26 keV (1,64%) 9,57 keV (0,55%)
  10,264 keV (3,2%) 
  10,366 keV (0,03%) 
Gamma  511 keV (178,28%),
  578,55 keV (0,03%)
  805,83 keV (0,09%),
  1077,34 keV (3,22%)
  1260,97 keV (0,09%)
  1883,16 keV (0,14%)
Beta+  Energia energia max.
352,60 keV 821,71 keV (1,20%)
836,00 keV 1899,01 keV (87,94%)
Dati ricavati da nudat (www.nndc.bnl.gov)
La quantità di soluzione di gallio (68Ga) cloruro per la radiomarcatura in conformità alla Ph. Eur. che può essere eluita dal generatore dipende dalla quantità di germanio (68Ge) presente, dal volume dell'eluente usato (di solito 5 ml) e dal tempo trascorso dall'eluizione precedente. Se i nuclidi genitore e figlio sono in equilibrio, può essere eluito più del 60% del gallio (68Ga) presente. La tabella 2 riassume l' attività sul generatore e l’attività ottenuta dall'eluizione all'inizio del periodo di validità e alla fine del periodo di validità. Tabella 2: Attività sul generatore e attività ottenuta per eluizione
Attività Attività all'interno del generatore all'inizio del periodo di validità Attività all'interno del generatore alla fine del periodo di validità Attività eluita all'inizio del periodo di validità* Attività eluita alla fine del periodo di validità*
0,74 GBq 0,74 GBq ± 10% 0,3 GBq ± 10% NLT 0,45 GBq NLT 0,18 GBq
1,11 GBq 1,11 GBq ± 10% 0,4 GBq ± 10% NLT 0,67 GBq NLT 0,24 GBq
1,48 GBq 1,48 GBq ± 10% 0,6 GBq ± 10% NLT 0,89 GBq NLT 0,36 GBq
1,85 GBq 1,85 GBq ± 10% 0,7 GBq ± 10% NLT 1,11 GBq NLT 0,42 GBq
NLT (not less than)= non meno di * in equilibrio Indicazioni ed esempi più dettagliati di attività eluibili in vari momenti temporali sono riportati nel paragrafo 12. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Controindicazioni

Non somministrare la soluzione di gallio (68Ga) cloruro direttamente al paziente.
L'uso dei medicinali marcati con Gallio-68 è controindicato nel seguente caso: - Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
Per informazioni sulle controindicazioni di particolari medicinali marcati con Gallio-68, preparati mediante radiomarcatura con soluzione di gallio (68Ga) cloruro, consultare il riassunto delle caratteristiche del prodotto/foglio illustrativo del particolare medicinale da radiomarcare.

Posologia

Questo medicinale è destinato all' uso esclusivo in apposite strutture di medicina nucleare e deve essere manipolato soltanto da specialisti esperti nella radiomarcatura in vitro.
Posologia La quantità di eluato (soluzione di gallio cloruro (68Ga)) richiesta per la marcatura e la quantità di prodotto marcato con Gallio-68 successivamente somministrato dipenderanno dal tipo di medicinale radiomarcato e dal suo previsto utilizzo.
Consultare il riassunto delle caratteristiche del prodotto/foglio illustrativo dello specifico prodotto da radiomarcare.
Popolazione pediatrica Consultare il riassunto delle caratteristiche del prodotto/foglio illustrativo del prodotto marcato con Gallio-68 per ulteriori informazioni sull'uso pediatrico.
Modo di somministrazione La soluzione di gallio (68Ga) cloruro non è destinata all'uso diretto nei pazienti, ma viene impiegata per la radiomarcatura in vitro di varie molecole carrier.
Attenersi alla via di somministrazione del medicinale finale.
Per le istruzioni sulla preparazione estemporanea del medicinale prima della somministrazione, vedere paragrafo 12.

Avvertenze e precauzioni

La soluzione di gallio (68Ga) cloruro non va somministrata direttamente ai pazienti, ma viene impiegata per la radiomarcatura in vitro di varie molecole carrier.
Per ciascun paziente, l’esposizione alle radiazioni deve essere giustificata dal possibile beneficio.
L’attività somministrata deve essere in ogni caso la più bassa ragionevolmente raggiungibile per ottenere l'effetto richiesto.
Avvertenze generali Per le informazioni su speciali avvertenze e precauzioni d'impiego dei medicinali marcati con Gallio-68, consultare il riassunto delle caratteristiche del prodotto/foglio illustrativo del medicinale da radiomarcare.

Interazioni

Non sono stati effettuati studi d’interazione del gallio (68Ga) cloruro con altri medicinali, perché gallio (68Ga) cloruro soluzione è un precursore per la radiomarcatura di medicinali.
Per le informazioni sulle interazioni associate all'uso dei medicinali marcati con Gallio-68, consultare il riassunto delle caratteristiche del prodotto/foglio illustrativo del medicinale da radiomarcare.

Effetti indesiderati

Le possibili reazioni avverse in seguito all'uso di medicinali marcati con Gallio-68 dipendono dallo specifico medicinale usato.
Queste informazioni sono riportate nel riassunto delle caratteristiche del prodotto/foglio illustrativo del medicinale da radiomarcare.
Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.
Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo Agenzia Italiana del Farmaco, sito web: http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

Gravidanza e allattamento

Donne in età fertile Nei casi in cui sia necessario somministrare un medicinale radioattivo a una donna in età fertile, devono essere raccolte informazioni su una possibile gravidanza.
Tutte le donne che abbiano saltato un ciclo mestruale devono essere considerate in stato di gravidanza fino a prova del contrario.
In caso di dubbio riguardo ad una potenziale gravidanza (se la donna non ha avuto le mestruazioni, se il ciclo mestruale è molto irregolare ecc.), si devono proporre alla paziente altre tecniche che non impiegano radiazioni ionizzanti (se disponibili).
Gravidanza Le procedure con radionuclidi condotte su donne in stato di gravidanza comportano anche una dose di radiazioni al feto.
Durante la gravidanza bisogna, quindi, condurre solo gli esami essenziali, quando il probabile beneficio supera di molto il rischio sia per la madre che per il feto.
Allattamento Prima di somministrare un medicinale radioattivo a una madre in allattamento, bisogna prendere in considerazione la possibilità di procrastinare l'esame fino al termine dell'allattamento.
Se la somministrazione è considerata necessaria, l’allattamento deve essere interrotto e il latte prodotto durante questo periodo deve essere eliminato.
Per ulteriori informazioni sull'uso di medicinali marcati con Gallio-68 durante la gravidanza e l’allattamento, consultare il riassunto delle caratteristiche del prodotto/foglio illustrativo del medicinale da radiomarcare.
Fertilità Ulteriori informazioni sull'uso di medicinali marcati con Gallio-68 e sulla fertilità sono riportate nel riassunto delle caratteristiche del prodotto/foglio illustrativo del medicinale da radiomarcare.

Conservazione

Generatore di radionuclidi: non conservare a temperatura superiore ai 25 °C.
I radiofarmaci devono essere conservati in conformità con la normativa nazionale relativa ai prodotti radioattivi.

Cerca farmaci per nome:

La fonte dei dati utilizzati e pubblicati è Banche Dati Farmadati Italia. Farmadati Italia garantisce il massimo impegno affinché la Banca dati e gli Aggiornamenti relativi a farmaci, parafarmaci, prodotti omeopatici e principi attivi siano precisi, puntuali e costantemente aggiornati. Questo materiale è fornito solo a scopo didattico e non è inteso per consulenza medica, diagnosi o trattamento e non deve in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o ad un consulto medico. Farmadati Italia e SilhouetteDonna.it non si assumono responsabilità sull’utilizzo dei dati. E’ doveroso contattare il proprio medico e/o uno specialista per la prescrizione e assunzione di farmaci. L’ultimo aggiornamento dei dati e la messa online del database da parte di Silhouette Donna è stato effettuato in data 22/04/2021.

Segnalazione degli effetti indesiderati
Se dovesse manifestarsi un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, è doveroso rivolgersi al proprio medico, ad uno specialista e/o al farmacista. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Gli effetti indesiderati possono essere segnalati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati si può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.