20/06/2019

International yoga day: l’appuntamento è all’Arena Civica di Milano

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 20/06/2019

Il 21 giugno tutto il mondo celebra la tradizionale disciplina indiana. Yoga Festival, il network di eventi yoga più importante d'Europa quest'anno ha scelto Milano per la sua sessione collettiva di pratica e meditazione

YOGAFESTIVAL

C’è chi crede che il 21 giugno sia “solo” il solstizio d’estate, il giorno con il maggior numero di ore di luce dell’anno. Invece dal 2014 l’Assemblea generale dell’Onu l’ha proclamato Giornata internazionale dello yoga, riconoscendo a questa disciplina un’efficacia per la salute e il benessere, tanto che sarebbe opportuno divulgarne la pratica.

In Italia praticano yoga 2 milioni e mezzo di persone ed è sempre maggiore l’interesse mostrato nei confronti di questa disciplina dal mondo scientifico, medico e pedagogico

Appuntamento al parco

L’International yoga day viene celebrato in tutto il mondo con iniziative, convention e classi aperte a tutti. Yoga Festival, il più articolato network di eventi yoga in Europa, ha organizzato a Milano il raduno più grande d’Italia: una sessione collettiva che,  all’Arena Civica di Milano, coinvolgerà tutti i cittadini gratuitamente con yoga e meditazione dal vivo. Fulcro dell’edizione 2019, la 5° organizzata a Milano, sarà un insegnante molto noto agli adepti della disciplina indiana: Ram Rattan Singh, un medico chirurgo che da oltre 20 anni applica gli asana e le tecniche meditative per insegnare a vivere felici. Il suo pensiero si riassume in queste parole: “Anche per un praticante non esperto è necessario utilizzare la meditazione per coltivare una salute stabile e una attitudine mentale ispirata e di successo.
Su questo concordano gli antichi insegnamenti dello yoga e la moderna neuroscienza. Le emozioni positive attivano un metabolismo cellulare sano ed energetico, le emozioni negative, al contrario, distorcono le attività biochimiche delle cellule e compromettono la salute degli organi interni”.

L’evento milanese si ripropone proprio di raggiungere questo equilibrio psicofisico. Dalle 19 alle 20,30 (dopo un pomeriggio di registrazione dei partecipanti) il maestro proporrà una seduta imperniata sul respiro, fonte di benessere troppo spesso dimenticata.
Ospite a sorpresa sarà Jay Uttal, famoso interprete di canti devozionali, che guiderà i presenti con le sue note trascinanti e li aiuterà a sciogliere ansia e paure.