X Factor 2018: vieni a conoscere i 4 finalisti Bowland, Anastasio, Naomi e Luna

Redazione Pubblicato il Aggiornato il 12/12/2018

Venerdì 13 dicembre andrà in onda la finale di X Factor. Quattro i finalisti che lotteranno per la vittoria sul palco del Forum di Assago. Non sapete ancora chi sono? Ve li raccontiamo

MontaggioOK

L’ultimo live di X Factor è ormai alle porte. Venerdì 13 dicembre andrà in onda la finale che decreterà il vincitore tra i Bowland, Naomi, Anastasio e Luna.

Un’ultima puntata piena di sorprese, in cui non saranno soltanto i quattro concorrenti a salire su palco, ma anche grandi ospiti: Marco Mengoni, i Muse e poi Ghali e i Thegiornalisti.

In attesa dell’ultima puntata, conosciamo meglio i finalisti  e il loro percorso all’interno del talent.

Ipnotici ed esotici: i Bowland

Primi ad aggiudicarsi la finale sono stati i Bowland, l’unico gruppo rimasto in gara. Sempre intriganti e misteriosi, sono stati in grado di farsi notare già dalla prima comparsa sul palco di X Factor. Il gruppo è composto da Leila Low, la cantante dalla voce calda e suadente, Pejman Fa, con cui forma una coppia anche nella vita privata, e Saeed Aman. Tutti e tre originari di Teheran, dove studiavano insieme. Dall’Iran si sono poi traferiti a Firenze per proseguire gli studi. Fin dalla prima puntata hanno affascinato il pubblico con il loro sound esotico ed erotico, riuscendo a creare un loro mondo e portandoci tutti dentro. Un percorso che li ha visti sperimentare diversi generi, dal rock all’ italiano, senza mai deludere le aspettative. L’inedito Don’t stop me è stato la perfetta contaminazione tra il loro mondo e quello occidentale, con un risultato sempre più ipnotico. «Grazie per avere dimostrato che il futuro della musica è nelle contaminazioni», queste le parole di Lodo Guenzi, che ha sempre sostenuto i suoi ragazzi nella loro strada. Indipendentemente da come andrà la finale, i Bowland saranno sicuramente tra gli artisti più ascoltati dopo X Factor.

 

L’evoluzione di Naomi: dalla lirica al rap

Finale conquistata anche per Naomi Rivieccio, la concorrente over della categoria di Fedez. Originaria di Napoli e con un diploma al conservatorio alle spalle, decide di intraprendere il percorso ad X Factor per esprimersi anche in altri generi. Estensione vocale e grinta da vendere, queste le caratteristiche che le hanno permesso di lottare fino alla fine per ottenere un posto tra i finalisti. Con un percorso che Fedez ha definito il più atipico di tutti, Naomi ha vissuto una vera e propria evoluzione all’interno del talent. Diversi i generi che le sono stati assegnati e che lei ha cercato di interpretare in maniera impeccabile, mostrandosi sempre a suo agio. Un miglioramento che però ha visto dei momenti difficili, tanto che ha rischiato due volte l’eliminazione al ballottaggio finale. Ma è grazie al pop-rap che Naomi trova la sua strada e si riscatta. Una svolta che valorizza ancora di più il suo talento e che sembra così lontana dal suo inedito Like The Rain (Unpredictable), fatto apposta per la sua voce da soprano ma non per la sua vera natura. Ad una settimana dalla finale ritrova la forza dell’inizio, mostrando di essere una concorrente da temere.

Diretto, sincero e con un talento “solo suo” : Anastasio

Tra i possibili vincitori di questa edizione c’è Marco Anastasio, cantautore di appena 21 anni originario della provincia di Napoli. Crescere in un piccolo paese gli ha permesso di coltivare un talento artistico che lui stesso definisce “solo suo”. Ed è stato proprio questo a portarlo sul palco di X Factor. La capacità di arrivare al pubblico e la sincerità lo hanno contraddistinto durante tutto il suo percorso. Sempre molto potente e in grado di far viaggiare la mente, Anastasio conquista la finale, con l’appoggio di Mara Maionchi, sempre in prima linea nel difenderlo. Soprattutto da Manuel Agnelli che ha contestato il suo modo di reinventare con un taglio rap le strofe di classici della musica italiana e non solo. Il suo inedito La fine del mondo non ha lasciato però spazio alle critiche, ha conquistato tutti, pubblico e giudici all’unanimità, mettendo in risalto la sua voglia di raccontarsi, ma anche una grande attenzione per il lessico e una scrittura per immagini unica. Anastasio con la sua maturità artistica è uno dei possibili nuovi rapper della scena musicale italiana.  E il possibile vincitore di quest’anno.

 

La più giovane e la più grintosa: Luna Melis

Nata in un piccolo paese della provincia di Cagliari, a soli 16 anni ha stupito tutti con il suo talento e la capacità di tenere il palco. Fin da bambina la musica è sempre stata la sua unica e grande passione. Nonostante la sua giovane età, Luna ha tutte le carte in regola per essere la vincitrice più giovane di X Factor. Canta, rappa, suona il pianoforte, passa dal rap al pop con una facilità che lascia il pubblico senza parole. E il suo inedito Los Angeles, un mix di rap e R’n’B con parti melodiche, lo dimostra indubbiamente. Un percorso in cui Luna ha sempre potuto contare sull’appoggio del suo giudice Manuel Agnelli, anche quando ha davvero rischiato l’eliminazione durante il quarto live. Una esperienza shock che le ha fatto tirare fuori la grinta per arrivare fino alla finale. Più piccola di tutti gli altri e ultima ad aggiudicarsi la finale dopo il ballottaggio con Leo Gassman, è determinata ad arrivare prima.