17/10/2020

Teatro: gli spettacoli imperdibili di ottobre

Laura Frigerio
A cura di Laura Frigerio
Pubblicato il 17/10/2020 Aggiornato il 17/10/2020

Pandemia permettendo il teatro prova a ripartire, con tante proposte suggestive da Locke a Diplomazia, da Il mio nome è Caino a La torta in cielo

teatro ottobre 2020

Il teatro ha sofferto molto negli ultimi mesi: tra lockdown e stagione estiva, sono pochi gli spettacoli che sono riusciti ad andare in scena. E ora che tra mille difficoltà e restrizioni, sta pian piano ripartendo si teme un nuovo stop.

Per questo, rispettando tutte le regole, è importante sostenere questa splendida forma d’arte. E siamo sicuri che molti di voi non vedono l’ora di riviverne la magia, dal vivo

.

Abbiamo quindi pensato di segnalarvi gli spettacoli secondo noi imperdibili, in programma nei vari teatri italiani in questo periodo.

Tra Milano e Roma

L’offerta teatrale, come sempre, è molto ricca nelle grandi città. Partendo dal capoluogo lombardo vi consigliamo di non perdere, all’Elfo Puccini, Diplomazia di Ceryl Gely (dal 16 ottobre al 22 novembre), che vede Elio De Capitani e Ferdinando Bruni nei panni del generale Dietrich von Choltitz (governatore di Parigi durante l’occupazione nazista) e del console svedese Raoul Nordling, che nella notte tra il 24 e il 25 agosto 1944 si fronteggiano in uno scontro verbale senza esclusione di colpi.

Chi vuole immergersi in un mix di parole e musica può andare al Piccolo Teatro Studio Melato dove (dal 20 al 25 ottobre) andrà in scena Storie dove, nella sua ‘officina del racconto dal vivo’, Stefano Massini restituisce, attraverso il potere evocativo della parola, le tante piccole, grandi storie, nascoste tra le pieghe del nostro presente. Ad accompagnarlo le composizioni di Paolo Jannacci e Daniele Moretto.

Invece al Teatro Carcano andrà in scena (dal 12 al 22 novembre) un classico come Gli Innamorati di Carlo Goldoni con in scena Davide Lorenzo Palla, Irene Timpanaro e Giacomo Stallone. Al Teatro Litta (dal 27 ottobre al 1 novembre) arriva invece Il venditore di sigari, un testo importante di Amos Kamil che affronta la questione ebraica dopo la Shoah. In scena Gaetano Callegaro e Paolo Cosenza.

Il Teatro Franco Parenti propone (dal 14 al 29 ottobre) Locke, diretto e interpretato da Filippo Dini, che è la trasposizione teatrale dell’omonimo imperdibile film con protagonista Tom Hardy.

Invece a Roma merita particolare attenzione la programmazione del Teatro Palladium, che nella sua prima parte (da ottobre a dicembre) proporrà diversi spettacoli imperdibili. Qualche esempio? Tre piani con Maria Paiato, performance tratta dal romano del celebre scrittore israeliano Eskhol Nevo (7 novembre); La torta in cielo con Galatea Ranzi che, accompagnata dalle musiche di Luigi Marinaro e Gabriele Coen, ripropone una delle storie più belle di Gianni Rodari (8 novembre).

Invece presso il Teatro Sala Umberto (fino al 25 ottobre) è in scena Maurizio IV – Pirandello Pulp, nuovo e frizzante spettacolo con due dei nomi più importanti del teatro contemporaneo ovvero Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia.

Vi segnaliamo inoltre la bella iniziativa itinerante di Daniele Coscarella e del gruppo lavoro di Monolocale produzioni (formato da Emanuela Panatta, Dario Tacconelli, Pascal La Delfa e Paolo Di Pirro) che ha l’obiettivo, dato il momento storico che stiamo vivendo, di creare nuove forme di intrattenimento per il pubblico. Si tratta di MONO ROAD – Corto Circuito Teatrale e BUS T – Corto Circuito Teatrale, due appuntamenti teatrali a bordo di un bus o in monopattino, che proseguiranno per tutto il mese di ott

Su e giù per l’Italia

Spostandoci in Toscana, non possiamo fare a meno di segnalarvi l’imperdibile

Opera Panica Extralarge – Nuovo cabaret tragico di?Alejandro Jodorowsky, che inaugura la stagione del Teatro Era di Pontedera (15-16 ottobre) e del Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci (17-18 ottobre). Si tratta di uno spettacolo divertente e intelligente, un anarchico e vitale inno alla vita nella sua dissacrante bellezza. In scena Valentina Picello, Francesco Brandi, Loris Fabiani, Francesco Sferrazza Papa e i?DUPERDU?(Marta Maria Marangoni e Fabio Wolf).

Invece andando a spulciare nei cartelloni dei teatri veneziani non possiamo fare a meno di notare Mi amavi ancora…, in scena al Teatro Toniolo (dal 21 al 29 ottobre), con Ettore Bassi e Simona Cavallari. Qui una donna cerca di far luce sull’amore che nutriva nei suoi confronti il marito, appena scomparso.

Altro spettacolo che vi segnaliamo è Il mio nome è Caino, in scena al Teatro bell’Arte di Torino (al 30 ottobre al 1 novembre), un monologo di Ninni Bruscetta accompagnato al pianoforte da Cettina Donato.