08/02/2019

Sanremo 2019, le anticipazioni della quarta serata con i duetti e Ligabue superospite

Francesco Salvatore Cagnazzo Pubblicato il Aggiornato il 08/02/2019

Il superospite è Ligabue ma saliranno sul palco oltre 150 artisti. Ecco la scaletta di tutti i "duetti" della quarta serata del Festival di Sanremo

Sanremo 2019- duetto Turci/Fiorello

È Luciano Ligabue il super ospite della quarta puntata di Sanremo 2019, quella dedicata ai duetti. Niente cover, però, come da tradizione degli ultimi anni. Bensì, di nuovo, le canzoni in gara. Però con riarrangiamenti e voci nuove.

Una serata che si preannuncia complessa: saliranno sul palco, infatti, oltre 150 artisti.

Duetti con cantanti, attori e ballerini

Questo l’ordine di uscita e i duetti in programma: Federica Carta e Shade con Cristina D’Avena, Motta con Nada, Irama con Noemi, Patty Pravo e Briga con Giovanni Caccamo, Negrita con Enrico Ruggeri e Roy Paci, Il Volo con Alessandro Quarta, Arisa con Tony Hadley e i Kataklò.

Intorno alle 22, ma gli orari sono suscettibilissimi di modifiche, Mahmood con Guè Pequeno, Ghemon con Diodato e Calibro 35, Francesco Renga con Bungaro, Eleonora Abbagnato e Friedemann Vogel, Ultimo con Fabrizio Moro, Nek con Neri Marcorè.

Nella seconda parte della serata arriveranno Boomdabash con Rocco Hunt e i Musici Cantori di Milano, The Zen Circus con Brunori Sas, Paola Turci con Beppe Fiorello, Anna Tatangelo con Syria, Ex-Otago con Jack Savoretti, Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci e Massimo Ottoni, Loredana Bertè con Irene Grandi, Daniele Silvestri e Rancore con Manuel Agnelli, Einar con Biondo e Sergio Sylvestre. Tra gli ultimi a esibirsi, Simone Cristicchi con Ermal Meta, Nino D’Angelo e Livio Cori con i Sottotono, Achille Lauro con Morgan.

Ligabue e l’omaggio a Guccini

Ci sarà anche Ligabue, dicevamo. «Con lui omaggeremo un antesignano della buona musica, Francesco Guccini», annuncia durante la conferenza stampa Claudio Baglioni. Previsto inoltre anche un omaggio alla città di Genova, ma non si sa se stasera o domani, in occasione della demolizione della prima parte del Ponte Morandi.