02/02/2021

Libri per i giorni no

Laura Frigerio
A cura di Laura Frigerio
Pubblicato il 02/02/2021 Aggiornato il 02/02/2021

In questo periodo capita spesso di ritrovarsi a vivere delle giornate grigie. Per questo vi consigliamo dei libri che ci sembrano perfetti per migliorare l'umore

Libri giorni no

In una quotidianità dove ormai a dominare sono i colori delle restrizioni, capita spesso di ritrovarsi a vivere delle giornate grigie, in cui sono lo sconforto e la tristezza ad avere la meglio. Uscire da questo mood non è per nulla facile, però ci si può provare trovando, per esempio, una via di fuga (virtuale) nella cultura.

E cosa c’è di meglio della lettura, che ci consente di immergerci in altre storie?

A tal proposito vi vogliamo segnalare dei libri che, secondo noi, sono perfetti per migliorare l’umore.

Storie di donne

In questo momento abbiamo bisogno di input positivi e quindi largo alle storie di donne che hanno fatto la differenza. Le fashion addicted, per esempio, rimarranno conquistate da Le sorelle Chanel, romanzo di Judithe Little (edito da tre60) che, a 50 anni dalla morte di Coco Chanel, ci porta nella Francia del 1897 dove Albert Chanel è costretto ad affidare le figlie Julia-Berthe, Gabrielle e Antoinette ad un orfanotrofio. Sarà proprio qui che nascerà la loro passione per la moda.

Laetitia Colombani ci racconta invece la storia de Il palazzo delle donne (in uscita per Nord il 21 gennaio) e di Blanche, una giovane che sette anni dopo la Grande Guerra, in una Parigi ancora in ginocchio, prese un palazzo in rue de Charonne e lo trasformò in un luogo sicuro per tutte le donne in difficoltà.

Spostandoci in Italia c’è Rossana Dedola che ne La Sardegna della Deledda (Giulio Perrone editore) ci porta idealmente in un viaggio nella terra che ha dato i natali alla celebre scrittrice Grazia Deletta, tra paesaggi, costruzioni in pietra e santuari che sono stati per lei anche fonte d’ispirazione.

Viaggi del cuore e dell’anima

Una delle cose che ci manca di più? Indubbiamente viaggiare. E finché non sarà possibile farlo fisicamente, dovremo accontentarci di proiettarci in altri luoghi con la mente e il cuore. Per questo consigliamo due libri (entrambi di Ediciclo Editore) che ci porteranno su terreni sconosciuti. Il primo è Carretera Austral. La strada alla fine del mondo, un reportage di Alberto Fiorin (in uscita il 21 gennaio), che dipinge un territorio diventato una meta ambita da molti. Tre ciclisti percorrono i 1240 chilometri di una strada leggendaria nella Patagonia cilena che attraversa un paesaggio selvaggio e magnifico, generoso e ostile. La direzione è Ushuaia, la fine del mondo. Il volume è impreziosito dalle illustrazioni di Federica Bordoni.

Il secondo è La via della pace interiore. Piccolo percorso iniziatico sui cammini del buddismo di Marc Tardieu (in uscita il 28 gennaio). Un saggio che ci porta sui principali luoghi della vita del Budda, in India e in Nepal, illustrando le basi della cultura e della filosofia del buddismo.

Manuali di sopravvivenza

Il senso di claustrofobia che in tanti percepiamo, data la situazione, non giova al nostro stato d’animo e questo può ripercuotersi sull’autostima come sulle nostre attività quotidiane (anche lavorative). Servirebbero dei personal coach, ma anche i libri ci possono aiutare, in particolare i manuali illuminanti come Non voglio più piacere a tutti. Trova il coraggio di amare chi sei e vivere la vita che vuoi di Maria Beatrice Alonzi (edito da Vallardi e in libreria dal 28 gennaio), una guida preziosa per trovare il proprio Io e non lasciarsi influenzare da inutili pressioni esterne e autolimitazioni.

Invece la manager e imprenditrice Manuela Ronchi è autrice de Le relazioni non sono pericolose: l’importanza dell’incontro all’epoca dei social (edito da Gribaudo), in cui si sottolinea quanto il contatto umano, lo sguardo e la chiarezza di intenti sia fondamentale nel mondo lavorativo (e non solo) di oggi, nonostante si viva in un’epoca di rivoluzioni digitali e social media. La prefazione è firmata da Federico Buffa.

Vivamente consigliato è anche Il potere antistress del respiro: Il metodo per abbandonare definitivamente ansia, tensioni e stanchezza di Mike Maric (edito da Vallardi). Il noto medico e coach (che ha lavorato con campioni come Filippo Magnini e Sara Cardin) spiega come la potenza del respiro può essere fondamentale per combattere stress, ansia e migliorare le nostre prestazioni fisiche e mentali. La prefazione del libro è firmata da Filippo Ongaro.