13/04/2019

Game of Trones: dove eravamo rimasti

Veronica Colella Pubblicato il Aggiornato il 13/04/2019

Aspettando il 15 aprile e l'inizio, attesissimo, dell'ottava e ultima stagione di Game of Thrones facciamo il punto su cosa è successo finora. Se non siete in pari con gli episodi lo spoiler è assicurato

trono di spade 7- riassunto

Il 2018 è stato l’anno dell’attesa per i fan del Trono di Spade: dopo la  settima stagione la produzione si è presa un anno in più per concludere la saga. Ricordarsi tutti gli eventi importanti non è facile, perciò abbiamo pensato di farvi un breve riassunto per aiutarvi ad arrivare preparate al finale.

Le nuove alleanze

Jon Snow (Kit Harington) si dirige verso l’isola di Roccia del Drago per incontrare Daenerys (Emilia Clarke). Al fianco della khaleesi, oltre a Missandei, c’è anche Tyrion Lannister (Peter Dinklage), che è stato nominato Primo Cavaliere dopo il ritorno trionfale di Daenerys a Mereen a capo di un’armata di dothraki. Grazie alla mediazione di Tyrion, Jon e Daenerys giungono a un accordo. In cambio del “vetro di drago” estratto sull’isola (l’unico materiale in grado di uccidere gli Estranei), Jon non ostacolerà la pretesa al trono di Daenerys, anche se per il momento non le cederà il Nord. Cersei (Lena Headey), dopo essersi liberata in un colpo solo della nuora Margaery Tyrell e dell’Alto Passero con una spettacolare esplosione, muove guerra contro i Tyrell di Alto Giardino. Il tentativo di Daenerys di attaccare i Lannister fallisce a causa delle nuove alleanze strette da Cersei. La regina ha infatti ottenuto l’appoggio di Euron Greyjoy, lo spietato zio di Theon e Yara che annienta la flotta dei nipoti – schierati invece con Daenerys – e tiene gli Immacolati bloccati in un assedio. La risposta di Daenerys non si fa attendere: guida personalmente l’orda di dothraki contro i Lannister, a cavallo di Drogon. Jamie Lannister e Bronn cercano di abbattere il drago con una ballista, ma riescono solo a ferirlo.

Daenerys ha perso un drago

L’evento più scioccante della stagione è sicuramente la perdita di uno dei tre draghi di Daenerys, Viserion, ucciso e resuscitato dal Re della Notte. Per convincere Cersei ad accettare una tregua e unire le forze contro gli Estranei, ormai alle porte, Jon si avventura oltre la Barriera con un gruppo di cavalieri per catturare uno dei non-morti e dimostrare che la minaccia è reale. La squadra, che comprende volti noti come Jorah Mormont, Beric Dondarrion e Gendry, cade in un’imboscata e richiede un salvataggio in extremis da parte di Daenerys. Il Re della Notte uccide uno dei draghi e ne prende il controllo, trasformandolo in un drago di ghiaccio. Ottiene così l’arma definitiva per abbattere il Muro che arginava le armate dei non-morti, dando inizio alla temuta invasione.

Il Corvo con Tre Occhi e le vere origini di Jon Snow

A Grande Inverno, Sansa, Bran e Arya sono di nuovo insieme per la prima volta dall’inizio della serie. Le capacità acquisite da Arya nel suo apprendistato da assassina e spia si rivelano decisive per liberare Sansa dall’influenza di Ditocorto (Aidan Gillen), che viene processato per alto tradimento e giustiziato.
Dal canto suo, Bran è diventato l’erede del Corvo con Tre Occhi, un mistico in grado di spostare la sua coscienza nel tempo e nello spazio. Grazie a questo potere, Bran è ora in grado di accedere a conoscenze chiave per la battaglia contro gli Estranei. La rivelazione più importante di Bran riguarda però Jon Snow e conferma una teoria molto accreditata tra i lettori della saga.

Si scopre che i veri genitori di Jon sono Rhaegar Targaryen (il fratello maggiore di Daenerys) e Lyanna Stark (sorella di Ned Stark). Un segreto che ci viene svelato proprio mentre il legame tra Jon e Daenerys diventa più intimo…