Raoul Bova e Chiara Francini, a teatro con Due

Redazione Pubblicato il 13/02/2018 Aggiornato il 13/02/2018

Due è il titolo dello spettacolo teatrale che vede in scena Raoul Bova e Chiara Francini. Al centro i dubbi e le fragilità delle coppie di oggi

Il teatro è da sempre sinonimo di magia. Ne sono assolutamente convinti Raoul Bova e Chiara Francini, che hanno deciso di tornarci, insieme, per la prima volta.

I due attori, volti noti e amatissimi del piccolo e grande schermo, sono i protagonisti di Due, una pièce teatrale che nella passata stagione ha ottenuto un grandissimo successo e che ora viene riproposta, non perdendo appeal con il pubblico.

Ora lo spettacolo è in scena al Teatro Manzoni di Milano, dove rimarrà fino al 25 febbraio.

Paola e Marco, Due di noi

Due racconta la storia di Marco e Paola, che vivono insieme da sette anni e ora hanno deciso di sposarsi. Mentre cercano di montare il loro nuovo letto matrimoniale, si trovano a parlare del futuro, a tirare fuori i dubbi e le incertezze classiche di un passo così importante. “Paola rappresenta le donne italiane di oggi, che vogliono essere felici ma anche libere. Quindi non ha paura di farsi una serie di domande, mostrando la sua fragilità” – spiega Chiara Francini – “Lei vuole sapere se tra vent’anni lui l’amerà ancora, se saranno per sempre felici”.
“Il loro dialogo è volutamente caricato, perché nasconde aspetti molto profondi del rapporto di coppia” – aggiunge Raoul – “In scena, insieme a noi, ci sono delle sagome che rappresentano le proiezioni future di quegli elementi che pensano possano metterli in crisi. Sono personaggi che vogliono rompere le regole per essere loro stessi, poi ognuno potrà dare la sua chiave di lettura”.
Insomma, al centro ci sono elementi che fanno parte della quotidianità e del bagaglio di vita ed emotivo di tutti noi. Facile capire perché Due continua ad attirare così tanta gente ad ogni replica. Poi, ovviamente, ad arricchire il tutto c’è il talento di questi due grandi attori diretti da Luca Miniero, alla sua prima regia teatrale.

Raoul e il teatro

Questo è decisamente un bel ritorno a teatro per Raoul Bova che, forse non tutti sanno, in passato aveva persino recitato in un Macbeth diretto da Angelo Longoni al Piccolo di Milano. “Il teatro mi ha sempre aiutato ad eliminare la mia timidezza. Per me, all’epoca, affrontare quel pubblico aveva rappresentato una vittoria e mi ha aiutato a crescere”.
E aggiunge: “Questo nuovo tour mi sta dando entusiasmo e voglia di vivere. Ogni replica è come se fosse un nuovo debutto. Il teatro è fonte di energia, linfa vitale per ogni attore e se non la si ricerca si finisce per decadere”.

→
DUE_Raoul-Bova-e-Chiara-FranciniRfabiolovino-(3)-(1)
DUE_Raoul-Bova-e-Chiara-FranciniRfabiolovino-(4)-(1)
DUE_Raoul-Bova-e-Chiara-FranciniRfabiolovino-(5)