13/07/2018

Faccio quello che voglio: il ritorno esplosivo di Fabio Rovazzi

Fabio Rovazzi torna sulle scene con il singolo Faccio quello che voglio e un videoclip ricco di sorprese. E pare che anche in futuro ne sentiremo e vedremo delle belle
Fabio Rovazzi

Si intitola Faccio quello che voglio il singolo con cui Fabio Rovazzi ricompare sulle scene musicali, dopo un anno dedicato al cinema (ha esordito come attore nel film Il Vegetale) e altri progetti vari (anche pubblicitari).

E si tratta di un ritorno con il botto: il pezzo (che uscirà il 13 luglio) è orecchiabile e ballabile, oltre che ricco di special guest, come il videoclip che è una sorta di cortometraggio da lui stesso diretto.

Faccio quello che voglio, il nuovo tormentone

Ora alla già lunga playlist di tormentoni Made in Italy si aggiunge anche Faccio quello che voglio, che Fabio Rovazzi ha scritto insieme a Danti e Sissa, con la produzione di Simon Say.
“In realtà non ho intenzione di mettermi nella gara dei tormentoni. Io faccio il mio genere e sono competitor solo di me stesso. Poi è ovvio che spero vada bene” – ci spiega lo stesso Fabio nel corso di una bella conferenza stampa che ha tenuto nella sua Milano – “Sono contento del risultato, soprattutto dei feauturing di Nek, Emma e Al Bano. Nek e io ci conoscevamo già da tempo, Emma no ed è stata una splendida scoperta, mentre Al Bano l’ho conosciuto lo scorso anno al concerto di Justin Bieber”.
Al Bano compare anche nel videoclip, diretto dallo stesso Rovazzi, che ha più le fattezze di un cortometraggio e segue un preciso discorso di storytelling. Seguendo infatti le orme del precedente Volare, si prosegue in quella che è una narrazione musicale a puntate. Il video parte quindi con Fabio insieme a Gianni Morandi, il quale gli dà un consiglio per la sua crisi creativa, svelandogli l’esistenza di un caveau che custodisce la pozione magica in preziose pillole e boccette. Rovazzi quindi decide di entrare nella banca e rubare le boccette contenente il talento di alcuni artisti. Risultato: si trova coinvolto in una rocambolesca fuga dalla polizia, che si conclude con il suo arresto. Ci sarà qualcuno che gli pagherà la cauzione? Chissà…

Fabio Rovazzi e la sua passione per il cinema

Il video è pieno di special guest come Carlo Cracco, Diletta Leotta, Flavio Briatore, Massimo Boldi, Eros Ramazzotti, Rita Pavone, Gianni Morandi e Al Bano. Senza parlare delle numerose citazioni cinematografiche: “I titoli di testa e di coda richiamano la grafica di Arancia Meccanica, poi c’è molto 007, un richiamo a Mystica di X-Men e a Dart Fener di Guerre Stellari. Poi mi sono rifatto un po’ ai cliché dei film d’azione”.
Per realizzarlo Fabio ha anche fondato una sua società di produzione, che avrà l’obiettivo di fare libero spazio alla creatività. E confessa: “Mentre giravo Il Vegetale ho avuto modo di osservare da vicino il mondo del cinema e me ne sono letteralmente innamorato. E la prossima volta, con le giuste tempistiche (dato che ho ancora molto da imparare), vorrei recitare in un film da me stesso diretto”.

La rottura con Fedez

Nelle ultime settimane si è parlato molto della rottura con Fedez, suo amico nonché discografico, che l’aveva lanciato nel 2016 con Andiamo a comandare.
Inevitabili le domande sull’argomento, a cui Fabio risponde molto serenamente: “Premesso che di solito non amo parlare degli affari miei, posso dire che gli sarò sempre grato per quello che ha fatto per me. Poi si sa: le amicizie nascono, crescono e a volte possono anche inciampare. È quello che è successo a noi, per via delle nostre idee diverse. Spero comunque che, con il tempo, i rapporti si risanino”.

COVER-FACCIO-QUELLO-CHE-VOGLIO
Diletta-Leotta-IMG_3676
Fabio-Rovazzi-e-Carlo-Cracco-IMG_0136
Fabio-Rovazzi-e-Diletta-Leotta-IMG_3415
Fabio-Rovazzi-e-Massimo-Boldi-IMG_0308
Fabio-Rovazzi-IMG_0035
Fabio-Rovazzi-IMG_3086
Fabio-Rovazzi-IMG_3109
Fabio-Rovazzi-IMG_3796
Fabio-Rovazzi-IMG_4090
Fabio-Rovazzi-IMG_4207
Fabio Rovazzi