06/06/2019

Libri: il piacere di una lettera. Scritta da uno scrittore

Veronica Colella Pubblicato il 06/06/2019 Aggiornato il 06/06/2019

Le lettere aprono una finestra sulla vita privata di chi le scrive. E il fascino è doppio se l'autore è uno scrittore famoso che si dichiara, si confida, fa scenate di gelosia... Confrontandosi spesso con corrispondenti altrettanto bravi

libri - raccolte lettere

Chi può resistere alla tentazione di sbirciare nella vita privata di un grande autore? Le raccolte di lettere ci danno questo brivido, facendoci scoprire un lato nascosto di personalità che già amiamo attraverso le loro conversazioni più intime, tra riflessioni sulla vita e gustose scenate di gelosia, immancabili nelle lettere d’amore.

Ecco alcune delle più belle raccolte adesso in libreria, più un romanzo sul misterioso destino delle lettere mai consegnate.

Lettere d’amore e di rimpianto

È da poco in libreria la bellissima raccolta Scrivi sempre a mezzanotte. Lettere d’amore e desiderio (Donzelli Editore), l’unione di due menti brillanti, Virginia Woolf e Vita Sackville-West, che furono amiche, amanti e confidenti per più di vent’anni. Per Virginia, ormai quarantenne, l’incontro con Vita – la sua “adorata creatura” – è una rivoluzione: sarà lei a ispirare il personaggio protagonista di Orlando, di cui possiamo seguire da vicino la creazione proprio in queste lettere. Dalla loro storia è stato tratto un film, Vita & Virginia, attualmente in tour tra i festival del cinema americani, con Gemma Arterton ed Elizabeth Debicki.

In tema di amori travagliati, Francis Scott Fitzgerald e la sua Zelda restano i belli e dannati per eccellenza. Impossibile non appassionarsi alla loro storia leggendo Caro Scott, carissima Zelda. Le lettere d’amore di F. Scott e Zelda Fitzgerald (Baldini + Castoldi, La Tartaruga), una raccolta dei loro scambi più intensi segnati dalla combinazione esplosiva tra l’ambizione di lui e la fragilità emotiva di lei.

Le amicizie straordinarie

Non sono solo gli innamorati a scriversi: il premio Nobel Grazia Deledda apriva il suo cuore all’amico d’infanzia Pietro Ganga, nelle lettere pazientemente raccolte da Giovanna Cerina in Un’amicizia nuorese (Rubbettino). Liberi scambi di opinioni in cui la Deledda discuteva di libri e si apriva a confessioni oneste e disarmanti, come quella sulla necessità di sposarsi con un uomo verso il quale prova solo tiepidi sentimenti (poi diventato suo agente letterario) per provvedere al suo avvenire e a quello delle sorelle, presa tutto sommato con filosofia: “diventerò una signora alla moda, elegante e corteggiata”.

Un’altra storia di anime affini è quella raccontata in Sarò bella e vincente (Edizioni Storia e Letteratura), che raccoglie le lettere scritte tra 1882 e il 1921 dalla “Divina” Eleonora Duse al suo amico e confidente, il conte italofrancese Giuseppe Primoli, da cui si rifugiava ogni volta che D’Annunzio le spezzava il cuore e che la amava di “un amore inguaribile ma vano”. Due cosmopoliti in giro per la Parigi della Belle Époque e l’Italia della Prima Guerra Mondiale, uniti dalla comune passione per il teatro e la fotografia.

Pillole di vita familiare

La più cara interlocutrice di Antoine de Saint-Exupéry, futuro autore del Piccolo Principe, era invece sua madre, a cui mandava dal collegio lettere corredate di illustrazioni. Le più belle sono state raccolte da Oligo in Mia cara mamma…, 23 lettere scritte dal giovane Antoine tra i dieci e i diciotto anni, con tutta la poesia di un animo romantico e sognatore.

L’ufficio delle lettere mai consegnate

Il fascino delle lettere colpisce anche il protagonista de Le lettere smarrite di William Woolf di Helen Cullen (Editrice Nord), un detective postale la cui missione è rintracciare i destinatari delle lettere perdute, quelle con gli indirizzi cancellati dalla pioggia o condannate da una calligrafia illeggibile. Un lavoro che ama profondamente, ma che ha creato una frattura tra lui e sua moglie Clare, avvocatessa in carriera che lo vorrebbe più concreto. L’arrivo di una serie di misteriose buste blu, con le lettere di una donna alla ricerca del suo grande amore, riporta un po’ di magia nella sua vita. Riuscirà a trovare la misteriosa Winter?