03/09/2019

Venezia 76: tutti innamorati di Mio fratello rincorre i dinosauri

Laura Frigerio
A cura di Laura Frigerio
Pubblicato il 03/09/2019 Aggiornato il 03/09/2019

Alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia, all'interno delle Giornate degli Autori, è stato presentato il bellissimo Mio fratello rincorre i dinosauri con Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese, al cinema dal 5 settembre

Mio fratello rincorre i dinosauri

In questa 76esima Mostra del Cinema di Venezia ci sono stati diversi colpi di fulmine e un film che ha fatto innamorare tutti quanti è Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani, presentato nel corso delle Giornate degli Autori.

Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Giacomo Mazzariol e vede tra i protagonisti Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese, con una special guest del calibro di Rossy De Palma.

Insieme a loro i giovanissimi Francesco Gheghi e Lorenzo Sisto. L’uscita al cinema è fissata per il 5 settembre e ve ne consigliamo caldamente la visione, anche con tutta la famiglia.

Un fratellino supereroe

Jack è un ragazzino che ha sempre desiderato avere un fratellino maschio e, quando nasce Gio, è al settimo cielo. I suoi genitori gli spiegano che è anche un bambino speciale e così, nell’immaginario di Jack, il fratello è un supereroe. Scoprirà in seguito che in realtà ha la sindrome di Down e per lui diventa un segreto da non rivelare. Questo soprattutto quando, una volta arrivato al liceo, si innamora della coetanea Arianna e decide di nascondere a tutti persino l’esistenza di Gio. Ma si sa: le bugie hanno le gambe corte. E quando la verità verrà a galla sarà proprio Gio, con la sua vitalità e il suo originale punto di vista, a trasformare il mondo proprio come un supereroe.

La parola ai protagonisti

«Ho iniziato con dei cortometraggi e dei backstage, ormai sono 15 anni che lavoro nel cinema, ma questo è il mio primo lungometraggio. E non avrei mai immaginato di ritrovarmi qui con attori di questo calibro» confessa il regista Stefano Cipani, che per Mio fratello rincorre i dinosauri ha lavorato a stretto contatto con l’autore del libro Giacomo Mazzariol. «Questa è una grande favola romanzata, in cui c’è anche la mia vita»spiega il giovane scrittore. «È una storia corale con dei piccoli insegnamenti e per raccontarla al meglio abbiamo cercato di trovare un linguaggio universale, uno sguardo adulto e anche ironico».

«Diverse mie amiche vivono con queste persone speciali e sono un regalo, rappresentano il potere della naturalità della vita» dice Rossy De Palma (l’attrice icona di Almodovar, che nel film interpreta la zia rock dei ragazzi).

Le fa eco Alessandro Gassmann (qui il padre Davide): «La commedia è un genere che può toccare anche argomenti importanti, qui si parla poi dell’importanza della comunicazione e penso che, se ci fossero più famiglie come questa, noi nella realtà ci troveremmo sicuramente in condizioni migliori. Il mio mestiere mi dà la possibilità di imparare sempre qualcosa di nuovo e in questo caso mi sono reso ancora più conto che siamo tutti meravigliosamente diversi».
«Questa famiglia è come una piccola comunità, che riesce a rimanere unita nonostante i problemi che la vita può porre davanti come ostacoli. Il bello è che si fanno forza insieme ed è una bella risposta a questi tempi fatti di individualismo. Più hai il sostegno degli altri e più sei forte» aggiunge Isabella Ragonese (che interpreta la madre Katia). «Esci dalla visione di questo film sollevato. Ti rendi conto che è inutile continuare a lamentarsi per mille cose, basta rimboccarsi le maniche e darsi da fare per migliorarle».