02/04/2021

Genitori vs Influencer, Fabio Volo sfida Giulia De Lellis

Laura Frigerio
A cura di Laura Frigerio
Pubblicato il 02/04/2021 Aggiornato il 02/04/2021

Michela Andreozzi torna dietro la macchina da presa per la commedia Genitori vs Influencer, con protagonisti Fabio Volo e Giulia De Lellis. In onda a Pasqua su Sky

Cenitori vs Influencer

Nel weekend di Pasqua il cinema è sempre stato una meta per le famiglie e non solo. Purtroppo, per il secondo anno di fila, le sale sono chiuse e anche noi ci troviamo costretti a passare questa festività primaverile in lockdown. Per fortuna ci pensa ancora una volta il piccolo schermo a compensare la mancanza del grande e così arriva, su Sky, il nuovo film di Michela Andreozzi dal titolo Genitori vs Influencer. Si tratta di una deliziosa commedia che indaga il fenomeno dei social dal punto di vista della generazione Z, dei millenial e dei boomer. Protagonisti Fabio Volo, Giulia De Lellis e la giovane Ginevra Francesconi, affiancati da un bel cast composto da Nino Frassica, Paola Minaccioni, Paola Tiziana Cruciani, Massimiliano Vado, Massimiliano Bruno e la stessa Michela Andreozzi.

L’appuntamento con Genitori vs Inflluencer è per domenica 4 aprile, alle ore 21.15, su Sky Cinema Uno e in streaming su NOW (oltre che disponibile on demand).

Scontro generazionale

Genitori vs Influencer racconta la storia di Paolo, professore di filosofia rimasto vedovo, che si trova a crescere da solo la figlia Simone. Trasferitosi in un nuovo condominio, gli abitanti di quest’ultimo diventano per lui e la piccola una seconda famiglia. Il rapporto tra padre e figlia è simbiotico, ma arriva la tanto temuta adolescenza e qualcosa cambia: Simone, infatti, non ha dimenticato gli insegnamenti umanistici del padre, ma come i suoi coetanei non può fare a meno di passare buona parte del suo tempo davanti allo smartphone. Questa abitudine è mal tollerata da Paolo, che poi perde il controllo quando la ragazza gli confessa di voler diventare una influencer: il prof si dimostra molto duro nei confronti della categoria e ne dice di tutti i colori. Simone riprende il tutto e manda il video ad Ele-O-Nora, il suo idolo, chiedendole di aiutarla. L’influencer scatena così una guerra social contro Paolo, il cui sfogo diventa virale e lo trasforma nel paladino dei genitori. L’uomo si trova a gestire una popolarità inaspettata e inizierà pian pian a capire cosa significa essere un influencer.

La parola ai protagonisti

«Nei miei film precedenti ho parlato spesso di madri, quindi stavolta volevo mettere al centro i padri, raccontando quel passaggio meraviglioso e al tempo stesso terribile che è l’adolescenza, in cui si rompe il cordone ombelicale con i propri figli. Ai miei tempi succedeva con le prime fughe in motorino o in discoteca, ora con i social»  spiega Michela Andreozzi nel corso della conferenza via Zoom.  «È un film che parla di incontri tra generazioni, estrazioni culturali e sociali diverse, di convivenza. Racconta la caduta dei pregiudizi dovuti alla mancanza di conoscenza di ciò che hai di fronte».

«“Lavorare a questo film è stata per me una esperienza bellissima, perché ho realizzato il mio sogno di fare il professore di filosofia (mi sarebbe tanto piaciuto farlo anche nella vita)»- dice Fabio Volo (che interpreta Paolo). «Io credo che quello dell’influencer sia un lavoro meraviglioso, che lo si faccia sui social, come in radio o con altri mezzi. Anche a me, per esempio, capita di consigliare dei libri durante il mio programma radiofonico e sono felice poi quando scopro che in tanti hanno deciso di leggerlo. Quello che conta, secondo me, è il messaggio che si veicola».

È d’accordo anche Giulia De Lellis (Ele-O-Nora), che a chi le chiede se i social siano la nuova tv risponde: «Una mia storia può raggiungere così tante visualizzazioni da essere paragonate allo share di un programma tv in prima serata. L’importante è veicolare, a prescindere del mezzo, dei messaggi intelligenti».

«I social sono un mezzo di comunicazione potentissimo come la tv.» conferma Ginevra Francesconi . «Io sono affascinata dal mondo degli influencer, anche se non solo molto ferrata sui social. Sicuramente non sono il tipo di persona che, non conoscendo qualcosa, lo giudica. La curiosità mi appartiene più del pregiudizio».