06/11/2019

Moda autunno-inverno 2019/2020, tornano in passerella (ma non solo) gli anni ’70

I MURR
A cura di I MURR
Pubblicato il Aggiornato il 06/11/2019

A volte ritornano. Gli anni Settanta sono una fonte di ispirazione inesauribile per gli stilisti ed è per questo che in passerella si rivedono cardigan in maglia su abiti lunghi, gonne a pieghe e giacche di tweed

moda 1970 style

Molti designer per questa stagione hanno proposto collezioni ispirate alla moda degli anni Settanta, reinterpretando i must have di quel periodo con una chiave contemporanea e moderna e riportandoli così tra le tendenze più forti di questo autunno targato 2019.

Pantaloni a campana, gilet, dolcevita, velluto a coste, giacche lunghe, abiti midi con stivali e caldi colori della terra.

Visti in passerella

L’ispirazione per la collezione autunnale di Michael Kors è venuta dai suoi party al famoso Studio 54. Lo stile presentato a NY era proprio quello degli anni Settanta. Le modelle hanno sfilato indossando abiti lunghi con la vita sottolineata da una cintura in pelle marrone, fazzoletti da collo e acconciature morbide e soffici in perfetto stile Settanta.
Naeem Khan è un altro designer che trae ispirazione da quel periodo progettando la sua collezione in mood anni ’70. In quegli anni, Khan era apprendista con Roy Halston, lo stilista noto per aver riportato i pantaloni nell’abbigliamento femminile. La collezione di Khan è ricca di capi e accessori da discoteca, pantaloni e abiti che allungano la figura.
Per Celine, Hedi Slimane è tornato indietro nel tempo e ha preso ispirazione dai disegni che la maison aveva prodotto negli anni ’70. Gonne a pieghe, culotte e giacche di tweed da donna, un vero tributo all’epoca.
Da Kate Spade, l’effetto anni Settanta è dato da abiti indossati con pantaloni svasati a vita alta e blazer allungati, dai colori molto luminosi e attuali.

I MURR’s tips

  • I pantaloni a zampa, conosciuti anche come pantaloni a campana, sono un’icona evergreen degli anni Settanta. Si possono trovare in diverse varianti, da quelli con zampa poco pronunciata, più facili da indossare per realizzare outfit casual ed eleganti, ai modelli con zampa molto larga, dedicati a chi ama indossare capi che non passino inosservati.
  • Attenzione! I pantaloni a zampa non stanno bene proprio a tutte! Due sono le caratteristiche essenziali per poterli indossare: essere abbastanza alte e non avere il muscolo della coscia troppo sviluppato. Obbligatorio indossare scarpe con tacco minimo di 3/4 dita, largo e comodo.
  • Maxi e midi gonne, ma anche dress sono tutti i capi cool dello stile seventy. Stanno bene a tutte le donne con ogni tipo di fisicità. Bisogna solo capire se evidenziare o meno il punto vita: potete scegliere un modello con punto vita segnato oppure no e giocare con la cintura, meglio se in cuoio e grandi.
  • La cartella colori è infinita, varia dalla tinta unita fino ai pattern tapestry o floral, declinati nelle tinte calde e autunnali.
  • Se non siete molto alte scegliete abiti e gonne in versione midi per evitare che accorcino ulteriormente la silhouette e indossate sempre stivaloni con tacco largo.
  • Un altro capo fondamentale è il maxi cardigan corto a metà coscia o lungo fino ai piedi. Meglio se in lana grossa e fatto a mano.