28/09/2021

Milano Fashion Week primavera-estate 2022: travolte da un’onda azzurra

Laura Frigerio
A cura di Laura Frigerio
Pubblicato il 28/09/2021 Aggiornato il 28/09/2021

Sarà l'azzurro uno dei colori principi della primavera-estate 2022. A svelarcelo le collezioni donna presentate alla Milano Fashion Week

SFILATE PE 2022 azzurro

Le maison sono da sempre abituate a tradurre il comune sentire in abiti. E così, dopo aver intercettato la riscoperta di un certo romanticismo, hanno capito che ora più che mai abbiamo voglia di essere avvolte dal colore,

La Milano Fashion Week ci prepara a una primavera-estate 2022 all’insegna dell’azzurro, eletto tra i colori principe dai vari designer che si sono chiaramente ispirati al mare e al cielo, diventati per noi (dopo i mesi passati al chiuso, nel buio delle nostre case) salutare nutrimento dell’anima.

Ecco come le nuove collezioni hanno interpretato la loro onda azzurra.

L’eleganza tra abiti e tailleur

L’onda azzurra travolge, per esempio, l’affascinante collezione futurista di Laura Biagiotti, che per le sue fantasie si è ispirata al Bozzetto per sciarpa con linee andamentali di Giacomo Balla (datato 1930). Le aderenze di tute e abiti a tubino da moderna donna multitasking si alternano a linee ben più morbide di tailleur e abiti lunghi, pensati (probabilmente) per situazioni più formali.

Luisa Spagnoli ha invece deciso di portarci idealmente in New Mexico, tra libertà e seduzione. A caratterizzare la sua collezione sono volumi ariosi e rilassati, che interpretano una nuova esigenza delle donne di fuggire da ogni costrizione. Il capo iconico? Ampi vestiti con spacchi profondi e stretti in vita da cinture in pelle con maxi-fibbie di turchesi. Alcuni di questi vengono portati con blazer di ispirazione maschile: un contrasto che funziona, in particola in versione azzurra.

Volumi destrutturati, ampi e leggeri (sia nelle gonne che nei pantaloni) anche per beatrice.b. La sensibilità del brand legata alla natura e ad un’estetica basata sulla bellezza di elementi unici (perché fatti a mano) viene combinata all’euforia cromatica, diventando un vero e proprio antidoto, un invito all’ottimismo e alla leggerezza.

Casual con tocchi di eccentricità

Il mare ha ispirato Angelo Cruciani, creative director del marchio Yezael, ma non in chiave paradisiaca. Da una riflessione ecologista su chi è realmente preda e chi è predatore, unito alla visione di film come Lo Squalo, nasce Dangerous Holidays – Sogno & Pericolo ai Caraibi. La collezione spazia su una paletta cromatica che attraversa ben venti diverse sfumature di azzurro: dall’indaco alpervinca,dal cartada zucchero al turchese. I volumi sono quelli dello streetwear americano e, per la prima volta, sono molto meno genderless. I capi sono perfetti per chi vuole stupire.

Gli amanti del casual non potranno fare a meno di apprezzare le creazioni Aeronautica Militare, che celebrano una donna contemporanea, dallo spirito libero e avventuroso. Tre i temi che contraddistinguono la collezione: Urban Style, Aeronatica Lovers e Summer Style, che è composta da capi (camicie, pantaloni e tute) color turchese con cui viene anche reinterpretato il tipico camouflage.