24/05/2019

Cannes 2019, i look più belli visti sul red carpet

I MURR
A cura di I MURR
Pubblicato il 24/05/2019 Aggiornato il 24/05/2019

Il Festival cinematografico di Cannes, giunto alla sua 72esima edizione è ormai da tempo non solo sinonimo e vetrina per film d’autore o attesissimi blockbuster ma anche di red carpet e di abiti da sogno

apertura-Alina-Baikova-in-de-GRISOGONO-(2)

Attrici, celebrities e top model sfilano a Cannes davanti al pubblico e a schiere di fotografi per farsi immortalare indossando abiti e gioielli incredibili. Abbiamo selezionato e promosso alcuni look per varietà di stili, colori, decorazioni, preziosità, drappeggi e leggerezze enfatizzate dal soffio del vento o dallo stile minimal. Mentre altri li abbiamo assolutamente bocciati.

Ecco le nostre pagelle direttamente dal red carpet più glamorous.

Le promosse

ALESSANDRA AMBROSIO non è passata inosservata con l’abito rosso di Julien MacDonald che grazie al suo spacco provocante tra i più sexy della Croisette ha calamitato l’attenzione di tutti, facendo impazzire i fotografi soprattutto quando con una folata di vento l’abito si è magicamente alzato lasciando intravedere la lingerie.

ALINA BAIKOVA in Zuhair Murad Couture ha illuminato il red carpet con il suo favoloso abito nuvola in ruches di tulle sovrapposte nei toni sfumati dell’azzurro. Una vera visione onirica! Semplicemente perfetta anche l’acconciatura con riga in mezzo e coda bassa.

ISABELI FONTANA ha esaltato la sua bellezza statuaria con un’immagine regale ma sensuale in un particolare abito di Etro con bustier in velluto e miniskirt con coda e drappo in broccato. Particolarmente azzeccato anche l’hair style natural beach waves che ha regalato un tocco contemporaneo al look.

COCO ROCHA in Michael Costello e gioielli De Grisogono ha ipnotizzato il parterrre con il suo look sparkling da diva anni 20 quasi futuristica ma con un tocco moderno dato dalle spalle geometriche. Superlativo anche il make up con eye-liner spesso e geometrico.

Le bocciate

GIULIA DE LELLIS non si è fatta mancare proprio nulla con la scelta del suo look di Ingie Parin con piume, maniche carioca, abito rosa lipstick in raso cangiante. A volte less is more anche sul red carpet.

Non proprio riuscito il look di SHAILENE WOODLEY in mood pseudo mannish con short e chemisier-trench in versione dandy-smoking: troppi concetti insieme! Il suo décolleté avrebbe meritato un po’ di aria.

ELSA HOSK nonostante la sua bellezza diafana e sensuale ed un make up and hair adeguati, non ci ha convinti sino in fondo nel suo abito di Carmen March. Troppi fiocchi e spacco incerto! Sbagliata anche la scelta delle scarpe.

DEEPIKA PADUKONE ha sfoggiato uno splendido abito couture color green lime di Giambattista Valli ma ha sbagliato lo styling con la scelta di un turbante di raso con rosa on top non adatto all’outfit. Peccato perché con un’acconciatura minimal e tirata sarebbe stata semplicemente perfetta!