Moda autunno-inverno 2018/19: un must il cappello anni ’80

I MURR
A cura di I MURR
Pubblicato il Aggiornato il 29/11/2018

Torna prepotentemente alla ribalta lo stile anni '80 sottolineato da cappelli a tesa larga, calati sugli occhi

moda CAPPELLI

Se amate l’atmosfera degli anni ’80 ricreata  dai modelli degli outfit in denim, con spalle oversize e jeans a vita alta, non potete farvi mancare un accessorio fondamentale che si ispira sempre a quel decennio e che è tornato prepotentemente di moda: il cappello a tesa larga, calato sugli occhi.

Un accessorio fondamentale che non può mancare nel guardaroba invernale per completare outfit in perfetto stile anni Ottanta.

Visti in passerella

Un dettaglio importante che completa outift in perfetto stile ’80s: Alberta Ferretti lo ha fatto sfilare su camicia e pantaloni da cow-girl super raffinata e su ampie mantelle in pelle con collo in pelo o morbidi cappucci.
Marc Jacobs e Maison Margiela  hanno abbinato il cappello a tesa larga con cappotti maxi e giacche dalle spalle ampie.
Saint Laurent lo ha proposto su bomber in pelle e giacche di velluto.

I MURR’s tips

  • Di colore nero, rosso o marrone il cappello a tesa larga oltre a essere un must di stagione che vi fa sentire decisamente up to date ha il vantaggio di proteggere dalle fredde temperature invernali.
  • Diventa un dettaglio importante e protagonista in un look stile Mannish, confortevole e femminile.
  • Se non siete molto alte fate attenzione all’eccesso di capi larghi tutti insieme, perché potrebbero risultare troppo grandi, troppo lunghi e troppo over e creare un effetto too much su di voi.