09/06/2020

Trucco: con la mascherina punta sullo sguardo

Alberta Mascherpa Pubblicato il 09/06/2020 Aggiornato il 09/06/2020

Il focus è sugli occhi, la parte del viso che rimane scoperta e che va valorizzata al massimo. Sì a ombretto, eye liner e mascara

trucco mascherina

Torniamo finalmente ad uscire, ma la mascherina ci accompagnerà ancora per molto.

Come conciliare allora il trucco con questa indispensabile norma di protezione e prevenzione?

«Naturale che, con tutto il resto del viso coperto, l’attenzione si focalizzi sullo sguardo che va sottolineato perché si faccia notare sopra la mascherina» spiega Paola Pannitti, make up artist e titolare di Paolap make up.

Ombretto superstar

«È il momento di riscoprire gli ombretti che diventano protagonisti del make: nessun timore perché può bastare anche una sola nuance, magari di un matitone più facile da usare, da distribuire sulla palpebra mobile per creare quel giusto contrasto con il colore dell’iride che ne esalta le sfumature».

Quale colore scegliere? «Se non siete grandi esperte del make up meglio stare sui toni chiari e neutri che donano a tutti gli occhi; bene anche per i marroni in tutte le sfumature, più caldi e tendenti al rame per gli occhi chiari, più intensi per quelli scuri».

Per chi se la sente via libera al colore per smokey eyes inediti: l’arancio mette in luce gli occhi azzurri così come il viola, mentre verde, blu e prugna danno risalto alle iridi scure, rosa e rosso impreziosiscono gli occhi nocciola che se hanno qualche pagliuzza dorata diventano più brillanti vestiti di viola e blu.

Nero passepartout

Sotto la mascherina il nero è perfetto: una riga di eyeliner o del kajal nella rima palpebrale delineano con precisione la forma dell’occhio e lo mettono in risalto.

«Attenzione però che andando verso il caldo e considerando che la mascherina crea un ambiente umido è bene scegliere formule ultraresistenti, meglio se waterproof, evitare linee troppo spesse di matita che possono colare e far ricorso a primer specifici per la zona occhi che, oltre a preparare al meglio le palpebre, fanno aderire le formule fissandole a lungo» precisa l’esperta.

«Per completare il trucco serve un mascara volumizzante e insieme allungante che modella e accentua le ciglia con un nero profondo, da stendere con cura, senza dimenticare la parte iniziale e finale dell’occhio» commenta la truccatrice.

Non dimenticare le sopracciglia

Fondamentale poi curare le sopracciglia che si notano immediatamente sotto la mascherina: si puliscono bene con la pinzetta e si intensificano con un prodotto preferibilmente in polvere che non fa macchia.

L’alternativa per le mani meno sicure? Una matita sopracciglia waterproof ricordando di passare sempre uno spazzolino sui peletti dopo aver disegnato i tratti per dare naturale uniformità all’insieme.

L'esperta consiglia

Sole, caldo e mascherina rischiano di far colare fondotinta e BB troppo ricche. Meglio quindi preparare la base con un idratante leggero ed eventualmente un primer opacizzante che allontani il rischio di lucidità. Se serve si può usare un fondotinta no-transfer effetto opaco e una cipria impalpabile e trasparente per fissarlo in modo che non finisca sulla mascherina.