15/11/2019

Yoga: addio ai dolori del ciclo con il Cammello dinamico

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il 15/11/2019 Aggiornato il 15/11/2019

Questo asana, utilissimo per rendere più flessibile ed elastico tutto il corpo, ha un effetto benefico e riequilibrante sugli organi genitali e aiuta a risolvere dolori e fastidi localizzati

yoga - cammello

C’è una posizione yoga che tutti conoscono, perché è fra le più fotografate: è l’asana del Cammello. Ma c’è una variante, decisamente meno nota, che secondo gli antichi maestri, permette di agire anche sugli organi interni con grandi vantaggi sulla salute. Si chiama posizione del Cammello dinamico: dal punto di vista fitness coinvolge tutto il corpo in movimenti che possono rendere più elastiche e flessuose, con un focus sulla colonna vertebrale che acquista mobilità.

In più “apre” il torace, facilita la respirazione (a tutto vantaggio di un’ossigenazione migliore per i tessuti), inoltre agisce in modo riequilibrante sull’apparato urogenitale e si rivela quindi ideale in caso di dolori tipici del ciclo.

Per ristabilire l’equilibrio

Nella cultura indiana, in cui lo yoga è nato, il cammello è considerato un animale previdente, resistente e paziente, tutte doti che, trasferite all’essere umano, permettono di mantenersi tranquilli anche quando gli altri sono agitati e nervosi. E questa posizione ristabilisce proprio l’equilibrio nei momenti in cui fastidi e dolori come quelli legati alle mestruazioni rendono insofferenti.

Come si esegue

Maurizio Morelli, autore del volume Il mio yoga quotidiano (ed. Red!), ci spiega come eseguirla. Sedute sui talloni (la posizione si chiama Varja Asana, il Tuono). Inspirando, staccate i glutei dai piedi, sollevatevi in equilibrio sulle ginocchia. Stringete i glutei e il pavimento pelvico, spingete un po’ in avanti il bacino ed eseguite con il braccio destro una rotazione verso l’alto e poi all’indietro, fino a portare la mano sul tallone destro. Mentre la mano si muove, il busto si apre e lo sguardo segue il movimento. Rimanete in posizione qualche secondo, poi eseguite con il braccio il movimento inverso e ritornate a sedervi sui talloni. Ripetete il tutto dalla parte opposta.

L’errore da evitare

Il Cammello dinamico si può eseguire per fare prevenzione e anche nel momento in cui si presentano i fastidi.  Non è adatto se si soffre di [medicode term="727"]ernia del disco[/medicode] o di infiammazioni nell’area vertebrale.