Sci, scegli modelli all mountain

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 11/01/2019

Vanno bene sia sulle piste preparate e dure che per qualche discesa in neve fresca o non battuta. Le loro caratteristiche li rendono infatti polivalenti e adatti a tutte

sci montagna

La grande famiglia degli sci da discesa si suddivide in alcuni grandi gruppi, con modelli destinati a impieghi differenti. Per un acquisto oculato, infatti, non conta solo il vostro livello tecnico, che richiede precise qualità dell’attrezzo, ma anche il vostro stile abituale: se infatti prediligete le discese in pista vi servono sci diversi da quelli che vanno bene in neve fresca (freeride), che a loro volta hanno peculiarità differenti da quelli per lo scialpinismo o per i salti del freestyle. A seconda del tipo di tracciato, insomma, gli sci hanno dimensioni, larghezza, struttura, elasticità, peso e stabilità diverse.

Al momento della scelta è bene farsi consigliare sempre da un esperto, che può darvi i suggerimenti giusti per voi.

Di che stile (sci) sei?

In linea di massima, gli sci più utilizzati dagli amanti della discesa sono di due tipi. Quelli per le piste battute, piuttosto stretti, che hanno come priorità la tenuta, cioè la presa sulla neve, e la conduzione, cioè la facilità con cui vengono guidati anche alle velocità più elevate. Quelli per la neve fresca (freeride), invece, sono sci molto più larghi, per poter galleggiare meglio, e devono essere leggeri e maneggevoli. Ci sono però anche modelli ibridi che mescolano variamente le caratteristiche dei due gruppi precedenti e che sono adatti a chi si destreggia sui tracciati ben segnati e magari ghiacciati, ma non disdegna qualche puntata al di fuori della pista, su neve non battuta. Sono abbastanza larghi (ma meno di quelli specifici da freeride) per sostenervi in neve fresca, ma hanno anche una buona tenuta, elasticità e stabilità sul duro. Questi sci polivalenti esistono naturalmente sia per le più brave (nelle versioni top di gamma), sia per le principianti e le sciatrici intermedie.