01/04/2021

Running: così è più divertente

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il 01/04/2021 Aggiornato il 01/04/2021

Bastano pochi tips per rendere le sedute più varie ed efficaci. Parola di atleta

corsa - swimrun

Con l’arrivo della bella stagione, e con le giornate più lunghe, andare a correre diventa un’opportunità di training anche per chi non ama le uscite al freddo.

Le vere appassionate di running non hanno mai smesso di allenarsi, mentre le altre hanno forse bisogno di qualche stimolo in più per riprendere o provare questa attività fitness.

Rendere più varie e divertenti le sedute di training di corsa è possibile seguendo i consigli che ci ha dato Enrica Tomei, atleta internazionale di swimrun,  una disciplina ibrida che unisce il nuoto alla corsa.

Cambiare ritmo

Riuscire ad allenarsi divertendosi è il modo migliore per rendere le sedute di lavoro più proficue, perché se non ci si annoia si è anche più motivate Affrontare una sessione di running non significa affatto cominciare a correre e continuare all’infinito, sempre con lo stesso ritmo. Se credete che sia una prova di resistenza e che l’importante sia andare avanti fino a quando non ce la fate più, siete fuori strada. L’esperta sostiene infatti che correre e basta non è sufficiente per sollecitare il fisico in modo adeguato: d’altra parte tutti i coach insegnano che un workout ricco di sfide ed esercizi diversi è preferibile, perché mette alla prova l’organismo e le sue qualità motorie in modo più completo. Per migliorare le prestazioni e prevenire eventuali infortuni, anche chi pratica uno sport a livello amatoriale deve curare con attenzione le sue sessioni di allenamento.

Alternare corsa ed esercizi

Quando uscite a correre, potete inserire nella vostra seduta di training una serie di esercizi propriocettivi e di andature diverse, alternandoli alla vostra andatura-base: saranno più utili per mettere in gioco il sistema neuromuscolare, con risultati e benefici maggiori. Ad esempio potete iniziare il workout con qualche chilometro di corsa semplice, che funge da riscaldamento, e passare poi a un interval training basato su 45 secondi di lavoro e 30 di recupero: in questa fase potete alternare un gran numero di esercizi, secondo le vostre possibilità e il vostro gusto: camminata sui talloni, camminata sugli avampiedi, skip alto (portando le ginocchia al petto), calciata dietro (portando i talloni ai glutei), skip con gamba singola (prima solo a destra, poi solo a sinistra), calciata dietro con gamba singola, passo incrociato, saltelli variamente alternati. Nella seconda fase della seduta, invece, è utile eseguire degli scatti da 100 metri, alla vostra massima velocità.