08/10/2019

Kogy Fit : l’allenamento dei samurai per dimagrire. E non solo

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 08/10/2019

Gli esercizi delle arti marziali, a corpo libero e con la katana (la spada giapponese) si combinano con i principi dell’osteopatia e della gym posturale per regalare forma fisica e benessere

Kogy fit

Il mondo dei corsi di gruppo propone spesso originali contaminazioni. Una delle novità che ha maggiormente colpito le fitness addicted all’ultima edizione di Riminiwellness si chiama Kogy Fit.

 È una disciplina che fonde l’approccio olistico al benessere e al movimento, tipico delle arti marziali, con la gym posturale occidentale, creando un mix divertente ed efficace.

Con la katana dei samurai

Per secoli, in Giappone, i samurai si sono allenati al combattimento (ma hanno anche curato il loro benessere e la salute psicofisica) grazie a esercizi ginnici con la katana. Come ci racconta Simone Forte, osteopata, personal trainer esperto di arti marziali, ideatore del Kogi Fit questa tipica spada e i gesti delle arti marziali sono stati presi a modello per creare la Kogy-bar, una sbarra di circa 60 cm che funge da attrezzo fitness, e per mettere a punto un programma di circa 200 esercizi, da combinare variamente in sequenza. Così è nato  un allenamento che unisce movimenti a corpo libero e con la barra: è adatto a chiunque, perché la Kogy-bar esiste in versioni di lunghezza, diametro e materiali diversi (dal legno all’acciaio) e può essere usata con finalità cardio e di tonificazione muscolare (più pesante) o posturali (più leggera).

Dal dimagrimento al training posturale

Kogy Fit viene proposto per il personal training ma anche per allenamenti in piccoli gruppi e poi durante le lezioni con una base musicale in palestra, che possono essere costruite in modo diverso, secondo il livello e gli obiettivi della classe. Ci sono infatti quelle per modellare la silhouette e bruciare calorie, che hanno ritmo più vivace e sono assimilabili al training funzionale ad alto impatto che tutte conosciamo, e quelle in cui si privilegiano i lavori su equilibrio, propriocezione e controllo della postura, in cui i movimenti si eseguono con lentezza, fluidità e attenzione alla respirazione.

Oltre i benefici estetici

I benefici del Kogy Fit non sono solo quelli propriamente estetici (tono e snellimento della figura), ma includono anche l’aumento della mobilità articolare (secondo il principio osteopatico che dove c’è mobilità c’è vita), della coordinazione, dell’equilibrio, della destrezza.