08/01/2019

Corri al buio? Scegli capi fluo

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 08/01/2019

Essere visibili mentre si corre, anche dopo il tramonto o sotto una fitta pioggia, è sinonimo di sicurezza. Ecco perché è utile scegliere capi e calzature pensate proprio per le uscite notturne

fitness correre al buio

D’inverno le giornate sono più corte e non è raro uscire a fare jogging quando ormai la visibilità è ridotta. Anzi, la seduta di corsa è spesso considerata un antidoto allo stress accumulato durante la giornata in ufficio, quindi si svolge proprio nel tardo pomeriggio.
Oppure, per le più mattiniere, l’allenamento avviene prima di affrontare gli impegni quotidiani, quando l’illuminazione è ancora scarsa.
O ancora, le vere appassionate di running non interrompono gli allenamenti neppure quando piove a dirotto, benché le condizioni meteo impediscano di essere viste se non a distanza molto ravvicinata.

Essere visibili mentre si corre è sempre un must, sia per le runner urbane che in aperta campagna

Scelte visibili

Se vi destreggiate fra auto e mezzi di trasporto pubblico, ma anche se avete la fortuna di allenarvi nel silenzio di una strada di campagna o di un sentiero in mezzo alla natura, è importante che vi si veda anche a grande distanza.
Non temete, alla vostra sicurezza pensano le aziende produttrici di capi tecnici per la corsa, con linee pensate specificamente per il night-running.
La peculiarità dei capi è soprattutto la presenza di inserti e dettagli riflettenti, di loghi o applicazioni catarifrangenti, di materiali ad elevata visibilità.
Le giacche e i pantaloni, ma anche le t-shirt e i cappellini, combinano talvolta questi elementi super-visibili con tinte fluo. Quanto alle scarpe, hanno di solito applicazioni e intarsi rifrangenti.