30/06/2017

Scarpe sportive? Scegli la suola giusta

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 30/06/2017

Che ogni sport richieda calzature tecniche specifiche è scontato, ma non basta fermarsi alle loro caratteristiche generali. Bisogna guardare la suola

MIZUNO

Avete presente gli pneumatici per automobili? Ce ne sono con mescola e scolpitura diversa, a seconda che li utilizziate su sterrati o sulla neve, con l’asciutto o su percorsi bagnati. Le suole delle scarpe per gli sport outdoor sono un po’ così. Più o meno morbide, ma soprattutto con diversi disegni del battistrada, scolpiture e scanalature pensate per offrire il massimo in fatto di trazione, durata, presa sul terreno e pulizia in ciascuna delle varie discipline.

Tecnologie avanzatissime permettono di creare suole ad alta prestazione, per un migliore contatto di ogni calzatura sportiva sul terreno.

A cosa fare attenzione

Trond Sonnergren, responsabile design e sviluppo prodotto JVI per Michelin Technical Soles, spiega che la suola giusta è un bilanciamento di mescola, visco-elasticità, leggerezza, flessibilità, aderenza, resistenza all’usura, rinforzi strategici… e molte altre qualità. Per scegliere le scarpe più performanti, ci descrive le caratteristiche indispensabili nei principali sport estivi.

  1. In tutte le attività outdoor che si svolgono fuoristrada, controllate che la suola abbia scanalature di autopulizia fra un tassello e l’altro, per liberarsi di fango e accumuli di detriti. Un esempio? Lo scarponcino Mystic Surround di Garmont (euro 189,90), ideale per le escursioni di più giorni in montagna.
    GARMONT-Mystic-surround
  2. Per il trekking e il nordic walking, le suole devono avere tasselli multisfaccettati, per garantire una penetrazione migliore nel terreno e una trazione sicura e progressiva, come nel modello Pulsar Low GTX di Aku, studiato per le camminate nella natura (euro 159,90).
    AKU-PULSAR-LOW-GTX
  3. Nella corsa in montagna servono scanalature profonde sulla spalla del battistrada: assicurano stabilità e aderenza laterale, anche sui pendii che si percorrono lungo sentieri trasversali. Inoltre contano le caratteristiche dei tasselli su punta a tacco: rinforzati in punta offrono trazione, le scanalature profonde sul tacco, invece, danno stabilità in discesa e aiutano nella frenata. Una calzatura con questi requisiti è la Wave Hayate 3 di Mizuno (euro 125).
    Mizuno-Wave-Hayate-3
  4. Per la mountain bike serve stabilità e aderenza dove il piede appoggia sul pedale, quindi scanalature profonde e piccoli tasselli, come nel modello Outcross Plus di Northwave (euro 129,99).
    NORTHWAVE-Outcross-Plus
  5. Negli sport acquatici (surf, vela), in cui ci si muove su supporti bagnati, i tasselli devono essere piccoli e avere micro-scanalature, in modo che l’acqua scorra via e si riduca il rischio di scivolare. Provate la scarpa Amphibian Plus di Quicksilver (euro 65,99), disegnata per l’uomo ma disponibile in più varianti colore e adattissima anche per un uso unisex.
    QUIKSILVER-Amphibian-Plus