28/12/2017

Pilates, spalle toniche con l’elastico

Le classiche alzate laterali, eseguite seguendo i principi-chiave del metodo Pilates e con l’ausilio della banda elastica, risultano particolarmente efficaci
spalle

Modellare e rendere più tornite le spalle? Si può ed è utilissimo per ragioni estetiche: scolpire questa parte del corpo, infatti, rende più proporzionata l’intera figura e agisce indirettamente anche sulla postura, perché “aprire” le spalle significa rendere anche il portamento più elegante. In palestra ci hanno sempre insegnato che uno dei movimenti più comuni per ottenere questo scopo è quello delle alzate laterali: facili e accessibili a tutti, a corpo libero o con l’impiego di pesi commisurati al livello di allenamento dell’utilizzatore. Anna Maria Cova, fisioterapista e fondatrice della CovaTech Pilates School (www.covatechpilates.com), ci propone una versione delle alzate laterali che riflette i principi-chiave del metodo Pilates: postura equilibrata, controllo costante del movimento, respirazione abbinata a ogni gesto in modo preciso.

L’uso dell’elastico nelle alzate laterali permette di intensificare l’esercizio e di far lavorare in modo controllato ed efficace i muscoli che danno rotondità e pienezza alle spalle

Obiettivo

Il lavoro coinvolge in modo completo sia i muscoli delle braccia che quelli delle spalle, che si attivano sempre in sinergia. Il focus è sui deltoidi, cioè i muscoli che ricoprono le spalle. Naturalmente, come in tutti gli esercizi del Pilates, la Powerhouse è chiamata a svolgere un ruolo costante di stabilizzazione, perché gli addominali servono a mantenere la postura corretta e ad evitare che la zona lombare si inarchi eccessivamente.

Come si esegue

In posizione eretta, con i piedi distanti fra loro quanto la larghezza dei fianchi e le ginocchia non iperestese. Fate passare la banda elastica sotto alle piante dei piedi e afferratene le estremità con le mani, facendo in modo che non si afflosci: tenete le braccia lungo il corpo e accorciate opportunamente l’elastico. Espirando, aprite le braccia lateralmente, formando una croce, e portate le mani non oltre l’altezza delle spalle. Inspirando, fatele scendere alla posizione di partenza. Eseguite il movimento con grande lentezza e controllo, in modo che i muscoli siano sollecitati intensamente anche nella fase di ritorno e l’elastico non si accorci bruscamente. Effettuate 5-10 ripetizioni.

RED!