21/09/2020

Pilates: tonifica l’upper body con lo Stomach massage twist sul Reformer

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il 21/09/2020 Aggiornato il 21/09/2020

Quella dello Stomach massage twist è una sequenza che fa lavorare soprattutto gli addominali e la muscoltura della parte alta del corpo, sviluppando controllo e coordinazione

Pilates - Reformer - Upper body

Il controllo dei movimenti è uno dei cardini del Pilates: “Poco movimento eseguito con precisione in una sequenza bilanciata ha lo stesso valore di ore di contorsioni forzate e fatte in modo approssimativo”, affermava l’ideatore del metodo, Joseph Pilates. Anna Maria Cova, fisioterapista e fondatrice della CovaTech Pilates School, ci descrive un esercizio che sulla precisione e sul controllo continuo del gesto e della postura basa la sua efficacia: lo Stomach massage nella variante twist, da effettuare sul Reformer.

La colonna vertebrale deve essere ben allungata durante tutto l’esercizio, come se qualcuno ci tirasse verso l’alto: non bisogna insaccarsi.

Come si esegue

Siediti al centro del carrello mobile della macchina, dopo avere agganciato 2 molle e avere sollevato la barra poggiapiedi. Le gambe sono piegate, gli avampiedi uniti e appoggiati sulla barra, le braccia estese in avanti con i palmi delle mani rivolti all’insù. Espirando, estendi le gambe (bisogna contrastare la resistenza delle molle e spostare la pedana mobile all’indietro) e contemporaneamente ruota il busto a destra, portando il braccio all’indietro e seguendo con la testa e con lo sguardo lo spostamento della mano. Il braccio rimane allineato alla spalla. Inspirando ritorna alla posizione di partenza. Esegui almeno 5 ripetizioni. Il lavoro si concentra sui muscoli lombari, sul core, sulle braccia e sulle spalle (ma lo spostamento del carrello fa attivare anche quadricipiti e ileopsoas).

La versione a corpo libero

Anche nel Matwork, il lavoro a corpo libero, esiste un esercizio chiamato Stomach massage twist, che puoi quindi eseguire a casa, in totale autonomia. Senza l’ausilio del Reformer manca l’attivazione dei quadricipiti, ma il movimento coinvolge intensamente gli addominali obliqui ed è perfetto per rassodare il punto vita. Siediti a terra, co le gambe piegate e i piedi in appoggio al suolo. Apri le braccia a croce ed espirando esegui una torsione con il busto, verso destra: man mano che ruoti, inclina anche il busto all’indietro, come se volessi avvicinare la mano posteriore al pavimento: in questo modo lavorano più intensamente gli addominali. Ritorna alla posizione di partenza, inspirando, e ripeti nell’altra direzione.