01/07/2019

Pilates, addio alle “braccia a tendina” con il Triceps

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il 01/07/2019 Aggiornato il 01/07/2019

Questo efficace esercizio del Pilates per i tricipiti si esegue sulla Cadillac, ma esiste anche una versione a corpo libero, che potete intensificare con l'elastico

Pilates - braccia a tendina

Qualunque sia la definizione – “braccia a tendina” o “effetto pipistrello” – tutte sapete che cosa significa. L’inestetismo più odioso che colpisce le braccia è quello che dipende dal rilassamento dei tricipiti, i muscoli posteriori che vanno dalle spalle ai gomiti.

Tendono a perdere tono molto facilmente, anche a seguito di una dieta ipocalorica, e se non vengono opportunamente allenati “cedono”, appaiono molli e flaccidi.

Gli esercizi per rinforzarli e modellarli sono molti e anche il Pilates ne propone alcuni, sia con le macchine che a corpo libero.

L’esercizio per i tricipiti sulla Cadillac

Anna Maria Cova, fisioterapista e fondatrice della CovaTech Pilates School, ci presenta quello sulla Cadillac che si chiama proprio Triceps. L’esercizio coinvolge i muscoli di tutta la cassa toracica e gli addominali, che nel Pilates sono sempre attivi per mantenere la postura corretta, ma il focus del movimento è sulla parte posteriore delle braccia

Come si esegue

Sdraiatevi supine sulla Cadillac, il grande lettino a baldacchino che si completa con molle, tiranti ed elementi aggiuntivi molteplici. Agganciate ai tubi di sostegno laterali due molle leggere o superlight (secondo le vostre capacità e il grado di allenamento) e afferratene le maniglie alle estremità libere. Le braccia sono aderenti al lettino fino ai gomiti, vicine al busto, le mani sollevate in modo che le due molle non si affloscino. Le gambe sono piegate, con i piedi in appoggio al lettino. Espirando, estendete le braccia facendole aderire completamente al materassino (cioè fate allungare le molle, contrastandone la resistenza con la forza muscolare), poi inspirando ritornate alla posizione di partenza. Ripetete il movimento 10 volte.

Così è più efficace

Per aumentare l’intensità del lavoro potete usare molle più robuste, oppure semplicemente scivolare con il corpo verso il basso.

La versione con l’elastico

Se non avete la Cadillac a disposizione, potete eseguire lo stesso movimento del Triceps a corpo libero, intensificandolo con l’ausilio di una banda elastica. Distendetevi a terra, con le gambe sollevate in modo che le cosce siano perpendicolari al suolo e le tibie siano orizzontali. Fate passare l’elastico sopra alle caviglie e afferratene le estremità con le mani, in modo che queste siano un po’ staccate dal suolo. Mantenendo le gambe ferme e i gomiti tesi, espirate e tirate gli estremi dell’elastico e abbassate le braccia fino a farle aderire a terra. Inspirando ritornate alla posizione di partenza. Ripetete il tutto 5-10 volte.