06/10/2018

Nuoto: comincia ad allenarti con i consigli di una campionessa

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 06/10/2018

Therese Alshammer, campionessa svedese di nuoto, vi dà i suoi tips per cominciare a praticare questo sport dai mille benefici. Divertendovi

ARENA

Tre medaglie olimpiche, 12 titoli mondiali, 21 volte campionessa europea: questa è Therese Alshammer, classe 1977, ex atleta svedese specialista nelle gare veloci di nuoto, oggi mamma, testimonial di una linea di costumi body-shaping di Arena e creatrice lei stessa di una capsule collection, che è stata presentata in una recente serata glamour a Milano. L’abbiamo incontrata in quell’occasione e le abbiamo chiesto quali suggerimenti darebbe a una giovane donna che desideri avviarsi al nuoto.

Anche indossare un costume giusto, che sostenga e supporti adeguatamente, aiuta a sentirsi a proprio agio e a fare progressi in acqua.

1) Quale stile è preferibile per una principiante?

«Il mio invito è quello di cominciare con lo stile libero o con il dorso, perché comportano l’assetto corporeo più vicino a quello che si assume quando si cammina. L’importante è alternare nuoto e relax in vasca, specie all’inizio: in poche sessioni di allenamento vedrete aumentare la potenza nell’avanzamento e comincerete a divertirvi, a sentirvi bene nell’acqua».

2) Quali trucchi adottare la prima volta che si entra in piscina?

«Prima di tutto è necessario imparare a galleggiare, immergendo il viso nell’acqua: immaginate di “fare il morto” ma a faccia in giù, con le braccia estese davanti, e cominciate a muovere i piedi. Fermatevi per respirare, perché gli esercizi per prendere confidenza con la respirazione sono più facili se fatti stando in acqua senza muoversi: si eseguono imparando a ruotare la testa per inspirare e provando a espirare sotto alla superficie dell’acqua. Poi iniziate ad aggiungere al movimento delle gambe anche quello delle braccia, entrambe o un braccio alla volta. Focalizzatevi sulle spinte, aumentandone la potenza, e trovate il vostro ritmo»

3) All’inizio, qual è il numero giusto di allenamenti?

«Andate a nuotare quando ne avete voglia. Deve essere un divertimento, ma ogni volta ponetevi anche degli obiettivi un po’ più ambiziosi da raggiungere. L’ideale è nuotare in 2-3 sessioni settimanali, della durata fra i 30 minuti e un’ora: così siete sicure di migliorare rapidamente. E più imparate a nuotare con fluidità, più vi divertite».

4) Il consiglio in più?

«Andate in piscina con un’amica, serve per confrontarsi e aiutarsi a vicenda. Potete fare gli esercizi insieme. Ma soprattutto filmatevi reciprocamente: in questo modo potete controllare e registrare i vostri progressi. Buon lavoro!».