31/03/2021

Home dancing: lasciati contagiare dall’allegria del merengue

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il 31/03/2021 Aggiornato il 31/03/2021

Il merengue è una delle danze caraibiche più note e ha dei passi base molto semplici: è quindi perfetto per le non-ballerine, che imparano a seguire il tempo musicale anche da sole, divertendosi e scaricando le tensioni

nome dancing : meregue

Si balla su ritmi che trasmettono buon umore, ecco perché il merengue può essere uno stile di danza perfetto per contrastare i pensieri cupi. Ne è convinta Barbara Sambati, istruttrice di fitness esperta di allenamenti femminili, che sottolinea il valore terapeutico di dedicarsi non solo all’home fitness, ma anche all’home dancing: la musica, già di per sé, toglie l’ansia, mentre l’attività fisica stimola la produzione di endorfine e migliora il tono dell’umore, perciò dedicare un po’ del proprio tempo libero al ballo è un’iniezione di energia positiva.

Ballando a casa propria, da sole, anche le meno portate, le più inesperte, goffe e timide non si sentono giudicate, non si bloccano e possono solo divertirsi

I passi del merengue

Il merengue è uno dei balli caraibici più noti. Ha origine dominicana e i suoi movimenti vengono fatti risalire ai passi di danza eseguiti nel Cinquecento dagli schiavi africani nelle piantagioni di canna da zucchero. Si dice addirittura che l’andamento un po’ strascicato dei passi dipenda dal fatto che gli schiavi avevano una caviglia bloccata dalla catena e non potevano spostarsi se non in modo molto limitato.

La danza ha un ritmo molto veloce e sincopato. Si balla in coppia, strettamente allacciati, con pronunciati movimenti dei fianchi e con volteggi più o meno articolati e scenografici. Anche se siete sole davanti allo specchio, però, potete costruire facili coreografie, combinando i passi più semplici, e mettervi alla prova. Il passo base del merengue si esegue praticamente sul posto, con piccoli trasferimenti del peso da un piede all’altro e contemporanei ondeggiamenti del bacino molto accentuati: chiunque può eseguirlo, imparando a lasciarsi andare alla musica e a isolare il movimento della zona del bacino. Quello di controllare e muovere separatamente le varie zone del corpo è uno degli aspetti più difficili per i neofiti delle danze caraibiche e costituisce un esercizio di coordinazione e destrezza molto allenante: se siete a casa sole, potete acquistare consapevolezza del corpo a poco a poco, senza che nessuno vi giudichi.

Piccole coreografie

Anche nel fai-da-te, una volta imparato il passo base si possono costruire i primi spostamenti e quindi creare piccole coreografie. Ad esempio è molto semplice è il cosiddetto “pendolo” (nella sequenza in basso): aprite la gamba destra a destra, caricando il peso sul piede, portate il peso sulla gamba sinistra e richiudete il piede destro, unendo le gambe. Poi ricominciate a sinistra. Ogni passo è accompagnato da movimenti dei fianchi molto pronunciati.

La colonna sonora

Per ascoltare del “vero” merengue, ci sono bellissime raccolte di Sergio Vargas, come Este es mi pais, e di Salsaloco de Cuba (notissimo il brano Bilirrubina), ma sono perfetti anche El guayo di Amarfis e brani pop delle hit più recenti, come Suavemente di Elvis Crespo.