16/12/2018

Training total body: ti serve una cintura

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 16/12/2018

Si chiama XBT il nuovo training che prevede l’uso di uno speciale attrezzo dotato di cavi. Aumentando la resistenza permette di eseguire esercizi per gambe e braccia più intensi ed efficaci

DEF-XBT-fitness

La fantasia (o il sadismo) dei creatori di attrezzi per il fitness non ha limiti: questo è il primo pensiero di chi visita una fiera di settore, dove si fa una full immersion fra “attrezzi di tortura” di ogni genere. All’ultima edizione di Riminiwellness, ad esempio, è stato presentato un workout dal nome sibillino, XBT fitness, che deve la sua efficacia a un dispositivo semplice ma molto funzionale: una cintura dotata di quattro resistenze.

la speciale cintura può essere usata nelle lezioni di gruppo in palestra, ma anche negli allenamenti individuali a casa o al parco: è quindi versatile e adatta a tutti.

Esercizi per braccia e gambe

L’XBT è formato da una fascia che si posiziona in vita, da cui partono quattro cavi avvolgibili. Le estremità di due cavi si fissano alle mani con speciali polsiere, quelle degli altri due si fissano alle caviglie con analoghi dispositivi a velcro. Regolate la resistenza dei cavi, in funzione delle vostre esigenze e del vostro livello di preparazione fisica, e il gioco è fatto: qualsiasi movimento eseguiate, con le braccia o con le gambe, dovrete vincere una resistenza e quindi far lavorare più intensamente tutti i gruppi muscolari.

Programma cardio & tone

La lezione tipo, in palestra, prevede un lavoro cardio+tone più o meno coreografico, su una base musicale veloce e grintosa. Il training è di tipo funzionale, perché comprende combinazioni di passi, pugni e calci, con movimenti complessi, multidirezionali, multiarticolari e multiplanari.

Il valore aggiunto

Naturalmente la presenza della resistenza costituisce un valore aggiunto (in termini di impegno e di intensità) per qualsiasi gesto: potete eseguire calci frontali, calci laterali, tenute delle gambe (in appoggio su un piede solo), ma anche colpi di pugno, alzate frontali e laterali delle braccia, torsioni, slanci, knee-up, passi più o meno saltellati in tutte le direzioni. E in ogni caso tonificate i muscoli, migliorate coordinazione e velocità, incrementate la resistenza cardiorespiratoria.