02/01/2019

Relax per la schiena con l’esercizio in sospensione

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 02/01/2019

Si chiama Sun salute e si esegue con il Flying, la coppia di cinghie appese al soffitto, che permettono un lavoro di profondo allungamento muscolare e di riequilibrio posturale

Evgenia - Flying sun

Se avete provato i corsi in palestra con il Flying, il TRX o lo Strap training (sono tre versioni analoghe dello stesso attrezzo, la coppia di cinghie sospese al soffitto), sapete che i workout di questo tipo sono in genere abbastanza dinamici e hanno talvolta addirittura un’impronta cardio. La nostra personal trainer Evgenia Babrovskaia, senior coach della WTA Functional Training Academy (www.wta-functionaltraining.com), spiega però che non sono gli unici possibili, perché con l’aiuto delle cinghie si può effettuare anche un allenamento fluido, lento e controllato per allungare le diverse catene muscolari del corpo e sviluppare la mobilità articolare.

Si sfrutta solo il peso del corpo come carico ed è possibile modulare l’intensità del lavoro, modificando l’inclinazione delle cinghie e la posizione del corpo rispetto all’ancoraggio.

Schiena in forma

Uno degli esercizi più utili nell’home fitness, per una pratica anche quotidiana dai grandi benefici, è il sun salute, che utilizza il Flying per guidare i movimenti e facilitare il raggiungimento della posizione da mantenere. Potete provarlo per concedervi una pausa di relax dopo una giornata di impegni e di tensioni psicofisiche, allentando così le contratture localizzate alla schiena e contrastando eventuali blocchi dolorosi causati dalle posture scorrette.

Come  si esegue

Posizionate le cinghie con le maniglie vicine al suolo, inginocchiatevi di fronte all’ancoraggio, afferrate le maniglie e portate il bacino indietro, fino ad appoggiare i glutei sui talloni. Le braccia sono tese ai lati della testa, le spalle lontane dalle orecchie, le scapole vicine (contraete i muscoli infrascapolari), la schiena allungata, il bacino in antiversione (cioè dovete mantenere la naturale curva della zona lombare). Senza spostare il busto, muovete il bacino prima verso destra, poi verso sinistra. Così si allungano anche gli adduttori (interno coscia).

Le ripetizioni giuste

Ripetete il movimento 10 volte (5 volte in ciascuna delle due direzioni), fate una breve pausa di recupero, poi eseguite ancora il tutto per 3-4 volte se siete principianti, 6 se di medio allenamento e 8 se ben allenate.