12/12/2018

Pancia piatta con l’easy crunch

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 18/12/2018

Grazie al Flying, la coppia di cinghie sospese al soffitto e oscillanti, un esercizio noto a tutte diventa più intenso ed efficace, rassodando e modellando le zone critiche

credit-SIDEA-OK

Lo conoscete tutte, con il nome di Flying, di TRX o di Strap training. Con piccole differenze, si tratta di tre versioni dello stesso attrezzo: la coppia di cinghie dotate di maniglie alle estremità, che si appendono al soffitto (o a un altro supporto robusto) e permettono di eseguire un numero pressoché sconfinato di esercizi, afferrando i due tiranti e lasciandosi variamente sostenere.

Un attrezzo versatile

Questo attrezzo si può usare con diverse finalità: per l’allungamento muscolare, la mobilità articolare, la tonificazione. Nei corsi di gruppo e nell’home fitness viene tuttavia impiegato soprattutto con obiettivi sculpt & tone, perché consente un lavoro efficace e completo di tipo multiplanare, con movimenti in avanti, all’indietro, in diagonale, con torsioni e avvitamenti, con flessioni e inclinazioni, in piedi e a terra. In particolare, richiede una costante e intensa attivazione dei muscoli del core, per mantenere equilibrio e stabilità.

Addominali, glutei, pavimento pelvico e lombari sono i muscoli deputati a stabilizzare il corpo in ogni sequenza di movimenti e nelle situazioni precarie, evitando che si perda l’equilibrio

Sculp & tone

Per rinforzare, definire e appiattire l’addome con il Flying è perfetto l’esercizio easy crunch, come suggerisce la nostra personal trainer Evgenia Babrovskaia, senior coach della WTA Functional Training Academy (www.wta-functionaltraining.com).

Mantenete le cinghie perpendicolari al pavimento, sedetevi a terra e appoggiate le mani alle maniglie (tenendole ai lati del corpo), in modo che le braccia siano tese e parallele. Stabilizzate le spalle, contraendo i muscoli infrascapolari, per evitare che si avvicinino alle orecchie. Poi attivate gli addominali e staccate le gambe dal suolo, flettendo le ginocchia e tenendo i piedi a martello. Mantenete la posizione per 10 secondi, spingendo con le mani verso il basso. Ripetete l’esercizio 3-4 volte se principianti, 6 volte se mediamente allenate, 8 volte se ben allenate.