09/11/2019

Palestra in casa: quali sono gli attrezzi da comprare?

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il Aggiornato il 09/11/2019

Le opzioni sono numerose, potete scegliere fra macchine hi-tech sofisticate e piccoli attrezzi super-efficaci. Dipende dal budget e dallo spazio destinato all’area fitness

palestra in casa

Quando il tempo per andare in palestra non si trova, viene il desiderio di allestire una piccola area fitness in casa: una soluzione che permette di allenarsi quando e quanto si vuole, in totale libertà. Una buona idea, ma come scegliere gli attrezzi in modo corretto?

Le alternative in fatto di attrezzi sono molte e dipendono dal budget e dallo spazio disponibile, oltre che dal proprio livello tecnico e dalla propria esperienza di training

Fai la scelta giusta

Ecco i suggerimenti del nostro personal trainer Pietro Garavini per la scelta degli attrezzi giusti. Chi dispone di più spazio da adibire a mini-palestra (anche se non serve che sia estesissimo) e prevede di affrontare una spesa più consistente può puntare sui macchinari cardiofitness “da sala”. Sul mercato esistono una quantità di attrezzature hi-tech che soddisfano ogni esigenza di allenamento (pensate a cyclette, stepper, ellittiche e treadmill, tanto per fare degli esempi). Le fasce di spesa sono molteplici, non sempre inaccessibili (ci sono anche proposte a buon mercato) e molti macchinari sono concepiti per essere ripiegati e riposti in zone anche anguste. Tutte queste attrezzature sono dotate di computer con infiniti programmi di lavoro preimpostati e hanno quindi il vantaggio di poter essere usate da tutte (incluse le principianti) per sedute fai-da-te sicure ed efficaci.

Dal tapis roulant al vogatore

Qualche dritta? Il vogatore è la macchina più “total body” e il tapis roulant è preferibile a una cyclette, perché consente di allenarsi in modo più vario. Se poi potete permettervi un treadmill in versione “skillmill”, che viene azionato dalla forza muscolare e non dal motore, avrete risultati migliori sulla forma fisica. Per l’home fitness con obiettivo tone-up ci sono invece delle strutture chiamate “power racks”: sono “castelli” metallici multifunzione, variamente componibili, che si completano con attrezzi aggiuntivi a scelta, come panche, bilancieri, anelli appesi e creano un’area training multistazione. Sono usate dai veri fitness addicted e il loro limite, in casa, è che sono un po’ ingombranti.
Se invece avete un budget di spesa esiguo, sono perfetti ed efficacissimi i piccoli attrezzi che si usano nel functional training: TRX, Revoring, kettlebell, bag (le trovate con nomi diversi: powerbag, flow-bag, sand-bag), corde per saltare, ma anche palle mediche di diverse dimensioni e box (quei supporti di legno a forma di parallelepipedo che si usano come gradoni nel cross training). Sono versatili, occupano uno spazio minimo e possono anche integrare le macchine cardio.