02/07/2018

Ginnastica ritmica: schiena flessibile? Fate come Martina Centofanti

La flessibilità della colonna vertebrale è indispensabile nella ginnastica ritmica. L’azzurra Martina Centofanti ci racconta quali sono gli esercizi che lei e le sue compagne eseguono per mobilizzarla
Freddy-Martina-Centofanti

Martina Centofanti, con Alessia Maurelli, è la veterana nel gruppo delle Farfalle della squadra nazionale di ginnastica ritmica. Vent’anni, nata a Roma, ha vissuto con la capitana l’emozione della partecipazione ai Giochi di Rio del 2016. Alla domanda su quali siano gli stimoli che alimentano ancora la sua motivazione, dopo un’esperienza olimpica e 29 medaglie conquistate con le compagne nelle sfide internazionali (Mondiali e World Cup), risponde che a Rio era ancora mentalmente ingenua e che la passione per il suo sport è una molla incontenibile. «Inoltre ora si è formato un nuovo gruppo, la squadra è composta da ragazze più giovani con cui è molto stimolante lavorare» rivela. Insomma, per lei come per tutte le compagne il miraggio delle Olimpiadi del 2020 è fortissimo.

Le piace eseguire evoluzioni e figure anche molto complesse: se ne è accorta solo da un paio di anni e la tenacia è la sua ricetta vincente.

La squadra funziona perché ci si confronta

Martina racconta di avere ormai capito che, lavorando con determinazione, anche gli elementi più rischiosi riescono perfettamente. La sua qualità più spiccata? Si ritiene una ragazza molto disponibile, in palestra e fuori. Giudica invece un difetto la sua tendenza a chiudersi in se stessa nelle situazioni di pressione psicologica, per non creare tensioni anche nelle compagne: «Il segreto di una squadra unita (e vincente ndr) è confrontarsi sempre su tutto, condividendo ogni emozione, ogni sensazione» spiega.

Il segreto della sua flessibilità

Una sua qualità fisica particolarmente spiccata è la flessibilità della schiena, che è evidente anche nell’esercizio che Martina esegue nella foto sopra. Tutte le Farfalle hanno la colonna vertebrale molto sciolta, ma lei è in grado di piegarla all’indietro ancora più delle compagne. La scioltezza è una dote naturale, ma si lavora molto per incrementarla (“anche soffrendo un pochino”), ponendosi obiettivi di miglioramento giorno dopo giorno.

Un esercizio per sbloccare la schiena

Per le Farfalle avere una grande mobilità a livello della colonna è fondamentale e un esercizio per loro utile a questo scopo è il ponte completo: supine, con le mani appoggiate a terra di fianco alle orecchie (le dita devono essere rivolte verso le spalle) e le piante dei piedi in appoggio, sollevano il bacino dal suolo e disegnano una U rovesciata. «Lo eseguiamo anche per riscaldarci e quando lo facciamo cerchiamo di avvicinare sempre più le mani ai piedi». Se non siete allenate, ma desiderate sgranchirvi e sbloccare la schiena, ecco un esercizio che anche le Farfalle eseguono al risveglio: mani sui fianchi, eseguite ampie circonduzioni con il bacino, ripetendole più volte.

Martina Centofanti indossa capi della collezione 100% Made in Italy di Freddy, sponsor tecnico federale della Nazionale di Ginnastica Ritmica.