Verdura e frutta, ogni giorno 10 porzioni

Redazione Pubblicato il Aggiornato il 28/04/2017

Cinque porzioni non bastano, bisogna raddoppiare per stare in salute. Ecco qualche idea per aumentarne il consumo giornaliero

fruttaverdura

Contrordine. Le cinque famose porzioni di frutta e di verdura che si dovrebbero portare in tavola ogni giorno in realtà dovrebbero essere ben dieci. A stabilire la necessità del raddoppio l’Imperial College di Londra analizzando circa 95 studi sull’argomento condotti su un campione di circa due milioni di persone.
Tutti i vantaggi stanno naturalmente nell’elevato quantitativo di antiossidanti, vitamine e minerali presenti nella frutta e nella verdura che agiscono in maniera benefica sull’organismo.

Il consumo quotidiano di frutta e verdura tiene lontano una serie di disturbi che vanno dalle malattie cardiache a quelle metaboliche, dall’invecchiamento precoce al tumore.

Ma come fare a portare più frutta e verdura sulla tavola? Ecco cinque idee.

  1. Cominciare già al mattino. Chi ben comincia è a metà dell’opera, recita il proverbio. E chi inizia a mangiare almeno la frutta al mattino è già a buon punto. Buona regola quindi prevedere sempre a colazione una coppetta di macedonia oppure un frutto da aggiungere magari allo yogurt.
  2. Non solo da mangiare. La frutta, in particolare, ma anche la verdura si possono bere sotto forma di frullati e centrifugati che si possono consumare già al mattino ma anche durante il giorno come rompidigiuno in sostituzione di altri cibi meno salutari e più calorici.
  3. Sempre a inizio pasto. Primo, secondo e poi non c’è mai posto, tempo e voglia per il contorno? Meglio rovesciare le carte in tavola e aprire sempre il pasto con un piatto di insalata oppure di verdura cotta. Così non solo si è certi di mangiarla ma grazie alle fibre della verdura ci si sazia e non si esagera con altri cibi più sostanziosi, pesanti e calorici.
  4. La buona abitudine del pomeriggio. A metà pomeriggio si comincia a sentire un certo languorino? Niente snack dolci o salati ma largo alla frutta intera, frullata oppure in macedonia e anche alla verdura che si può mangiare sotto forma di cruditè accompagnandole con una spremuta di pompelmo oppure un centrifugato di carote e zenzero.
  5. Anche davanti alla TV. Quando ci si rilassa sul divano può venire voglia di qualcosa di dolce. Un quadratino di cioccolato fondente può andare bene ma val la pena di accompagnarlo con un frutto dolce e succoso come una pera oppure una mezza banana, una fetta di ananas oppure mezzo mango.