09/11/2015

Tre centrifugati che fanno bene alla pelle

Gustosi e leggeri, aiutano la pelle a superare senza danni i primi freddi

centrifugati

Tra la bellezza della pelle e quello che si mangia il rapporto è stretto. Ecco perché una giusta scelta dei cibi può essere di sostegno per l’epidermide nell’ affrontare in bellezza il freddo che tende a renderla secca, favorisce la comparsa dei rossori e accelera il processo di invecchiamento. Consigliate dalla dottoressa Mariangela Rucco, specialista in nutrizione dermatologica presso lo Studio Rinaldi a Milano, le ricette di tre centrifugati preziosi per l’equilibrio e il benessere dalla cute durante l’inverno.

Per la pelle che tende a inaridirsi

1 mazzetto di spinaci
2 mele verdi
½ cetriolo
2 fette di ananas
qualche fogliolina di mela

La ricchezza in luteina e quercitina è un aiuto prezioso per favorire il ricambio cellulare e prevenire con efficacia la secchezza.

In alternativa chi non ama il cetriolo può sostituirlo con un kiwi.

Per contrastare la comparsa dei rossori

1 barbabietola cotta
1 mela rossa
2 carote preferibilmente nere
2 gambi di sedano
Succo di limone

La betaina e la quercitina contenute in questo centrifugato aiutano a preservare l’elasticità dei piccoli vasi frenando la comparsa dei rossori nelle pelli più delicate che si irritano facilmente con il freddo.

Il succo di limone si può sostituire con quello di lime o di altri agrumi per un sapore diverso.

Per combattere l’età

1 mela
1 melograno
1 grappolo di uva nera
Qualche foglia di menta

Ideale da bere a metà mattina, agisce contro i radicali liberi con l’acido ellagico presente nell’uva e nella melagrana, utile anche per stimolare il rinnovamento cutaneo che rallenta con l’età.

Per dare un tocco in più di sapore al centrifugato è ottima l’aggiunta di un pezzetto di zenzero fresco.