21/04/2017

Ravanelli per un antipasto detox

Gloria Bernareggi Pubblicato il 21/04/2017 Aggiornato il 28/04/2017

Consumati prima dei pasti aiutano a tenere sotto controllo colesterolo, trigliceridi e glicemia. Stimolano efficacemente il metabolismo. Per questo sono consigliati a chi è a dieta

ravanelli

Sono così rapidi ed efficaci nella loro azione disintossicante da essere considerati un alimento medicina. I ravanelli, grazie alla sinergia tra essenze volatili e vitamina C, favoriscono in maniera potente la diuresi e la produzione di bile.

Consumati prima dei pasti regolano i livelli di colesterolo, trigliceridi e acido urico. Stimolano il metabolismo. Ricchi di zinco mantengono sotto controllo anche il livello glicemico, per cui sono ideali durante le diete.

Il sapore leggermente piccante è dovuto all’olio essenziale contenuto soprattutto nella parte rossa. Questa essenza agisce direttamente sulla bile, fluidificandola. L’azione disintossicante riesce così a essere molto veloce, caratteristica che fa dei ravanelli un sicuro rimedio depurativo.

Dalla Cina alle varietà di casa nostra

Originari della Cina, si sono diffusi in tutto il mondo con diverse varietà. Nell’antica Grecia erano considerati lacrime degli occhi del dio Hypnos, dio del sonno, tanto che erano utilizzati come rimedio contro il sonno e l’agitazione. Conosciuti anche nell’antico Egitto, erano utilizzati come disinfettante. Molto apprezzato è il ravanello lungo di Torino nato dall’incrocio tra due varietà diverse di ravanello, ovvero il Ravanello Torino, rosso e bianco, precoce, ma cavo all’interno, selezionato dagli agricoltori di Testona di Moncalieri e il Ravanello ligure, tutto rosso e di forma allungata. Il frutto di questo incrocio e delle successive stabilizzazioni della varietà, ha forma allungata, polpa piena e soda, è rosso con la punta bianca, ed è caratterizzato da aromi fini e persistenti, senza traccia d’amaro o di piccante.

Le ricette da provare

Insalata ricca primaverile

Ingredienti per 4 persone: 400 g di ravanelli, un kg di fave nel baccello, 200 g di pomodorini ciliegia, una cipolla rossa media, 200 g di feta, menta, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Preparazione: sgranate le fave e liberatele delel cuticole, versatele in un’insalatiera, unite i ravanelli lavati e tagliati a rondelle, i pomodorini lavati e tagliati a metà, la cipolla ridotta a lamelle sottili, Condite con olio, sale pepe e foglioline di meta. Unite la feta sbriciolata, mescolate con cura e servite.

Spiedini tricolori

Ingredienti per 4 persone: 12 ravanelli, 2 cetrioli, 200 g di formaggio tipo emmenthal.

Preparazione: pulite i ravanelli e tagliateli a rondelle sottili. lavate e asciugate i cetrioli, tagliatelo con una mandolina senza sbucciarlo. Riducete a cubetti il formaggio. Infilate gli ingredienti in 12 spiedini alternando un cubetto di formaggio ai pezzetti di cetriolo e ravanello. Tenere in frigorifero fino al momento di servire.