Succo di carota contro il mal di stomaco

Redazione Pubblicato il 23/02/2017 Aggiornato il 22/03/2017

Grazie al betacarotene, associato a calcio e potassio, il succo di carota protegge lo stomaco, diminuisce il meteorismo, facilita la digestione

succo - carota

I succhi di verdura, ortaggi e piante, sono sempre più utilizzati nelle cure naturali, grazie anche alle moderne tecniche di estrazione e conservazione che permettono di mantenere intatto il patrimonio di sali minerali e vitamine.. Si trovano in erboristeria, ma anche al supermercato e nei negozi specializzati in alimenti naturali. Uno dei più consumati è il succo di carote, famoso per l’attivazione dell’abbronzatura ma che in realtà ha la migliore indicazione terapeutica per aiutare lo stomaco stressato e l’apparato digerente in disordine.

Il succo permette di assorbire meglio il betacarotene, che, entrando immediatamente nel metabolismo, favorisce la normalizzazione del pH gastrico, soprattutto perché associato a calcio e potassio, di cui le carote sono ricche.

Quando è consigliato

Come sottolinea il nostro esperto di terapie naturali Saverio Pepe, l’azione antiossidante del betacarotene interessa anche la mucosa gastrica, rimettendo in sesto uno stomaco maltrattato da troppo cibo o di scarsa qualità. Questo mix si traduce in un’azione calmante sull’iperacidità, un miglioramento del reflusso gastrico, un’azione protettiva e cicatrizzante in caso di piccole lesioni, come nel caso delle gastriti. In più, il succo di carote, contrastando la fermentazione a tutti i livelli dell’apparato digerente, diminuisce meteorismo, colite e difficoltà digestive.

Un bicchiere al giorno

Se ne prendono 150 ml durante il giorno, anche durante i pasti o a colazione, perché l’associazione con carboidrati o proteine, migliora l’azione di protezione sullo stomaco.