09/06/2021

Ortica per sgonfiarsi e ritrovare energia

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 09/06/2021 Aggiornato il 09/06/2021

Utilizzata come ingrediente di salse, torte salate, frittate è un potente energizzante naturale che disintossica, restituisce vitalità, rafforza le difese

ortica

L’ortica raccolta fresca e utilizzata come ingrediente per preparare risotti, salse, frittate è uno dei più potenti energetici che la natura ci offre (e una volta lavata e sbollentata è anche facilissima da maneggiare). È un concentrato di silicio e manganese, velocemente e ben assorbiti dal nostro organismo grazie alla presenza di istamina.

In sinergia questi due oligoelementi stimolano il metabolismo, normalizzano le funzioni del pancreas, rendono più attivi gli ormoni legati all’energia fisica e mentale.

Detox e rinforzante

In più l’ortica contiene acido formico, un potente antisettico dalla spiccata azione detox. Mentre l’acido gallico, contenuto sempre in grandi quantità, è un potente stimolante vegetale che agisce a tutti i livelli, fornendo anche uno scudo a livello immunitario. L’ortica è dunque ideale per chi si ammala spesso, per le persone che soffrono per il cambio di stagione o hanno  problemi di stanchezza cronica.

A chi è raccomandata

Importante per i vegetariani, essenziale per i vegani, l’ortica è una verdura particolarmente indicata per gli sportivi e per la terza età.

Come utilizzarla in cucina

L’ortica fresca, acquistata nei negozi di alimentazione naturale ma anche in quelli di frutta e verdura più forniti si rivela un ingrediente davvero versatile, facile da utilizzare come altre verdure a foglia verde (ad esempio gli spinaci). Può essere utilizzata al posto del basilico per preparare un ottimo pesto, si può aggiungere a risotti e zuppe, mescolare alle patate per preparare delicati gnocchi verdi o al ripieno dei ravioli ricotta e spinaci al posto degli spinaci. È ottima nelle torte salate, nelle frittate e anche nelle polpette.