I 5 colori della salute

Simona Lovati
A cura di Simona Lovati
Pubblicato il Aggiornato il 21/01/2019

Ci difendono dai radicali liberi, aiutano la vista, stimolano la diuresi e molto altro. Frutta e verdura sono da sempre un elisir di benessere. Tutto merito del loro colore, fonte di preziose virtù

colori e salute

Viola-blu, verde, bianco, giallo-arancio e rosso. Sono questi i cinque colori della salute che non devono mancare sulle nostre tavole. In che modo? Grazie al consumo di frutta e verdura.

Il segreto è mixarli tra loro, anche all’interno dello stesso pasto per potere sfruttare al meglio il loro carico di vitamine e antiossidanti e beneficiare dei risvolti positivi sulla nostra salute.

Passaporto colorato

La dottoressa Elisabetta Macorsini, biologo nutrizionista e diet coach a Milano ci spiega quali sono le cinque macro-categorie “colorate” che distinguono frutta e verdura.

  • Blu-viola: melanzane, radicchio, fichi, frutti di bosco (mirtilli, more, ribes nero), prugne, uva nera, cavolo e patata viola. Contengono antocianine, che ne danno la nuance, vitamina C, carotenoidi, potassio e magnesio, sono diuretici, prevengono l’invecchiamento precoce, stimolano la memoria, migliorano la circolazione sanguigna.
  • Verde: asparagi, basilico, broccoli, cavoli, carciofi, cetrioli, cicoria, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine, kiwi, uva bianca. La loro colorazione è data dalla clorofilla. Sono ricchi anche di vitamina C, luteina, magnesio e acido folico e hanno effetti positivi su vista, ossa e denti.
    Bianco: aglio, cavolfiore, cipolla, funghi, mele, porri, sedano, hanno una buona disponibilità di potassio, vitamina C, selenio (specie nei funghi), polifenoli e flavonoidi – in particolare la quercitina che ne dà la tonalità. Questi alimenti sono utili per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e riducono il rischio di tumori e malattie cardiovascolari.
  • Giallo-Arancio: arance, limoni, mandarini, pompelmi, carote, peperoni, zucca, mais, melone, pesche, nespole, albicocche. Sono fonte di vitamina C, flavonoidi e betacarotene che conferisce la loro caratteristica colorazione. Rafforzano le difese immunitarie e riducono il rischio di problematiche cardiovascolari.
  • Rosso: pomodori, rape, ravanelli, peperoni, barbabietole, anguria, arance rosse, ciliegie, fragole, che contengono licopene e antiocianine, che ne danno la sfumatura. Il rosso previene il processo di invecchiamento, ha effetti positivi sul tratto urinario e risveglia la memoria.

On the go

Frutta e verdura, oltre che nel piatto, possono essere associati tra loro per realizzare frullati o centrifugati monocromo o multicolor. Ecco due proposte di drink.

Frullato viola

Frullare 50 grammi di mirtilli, 50 grammi di more, 50 grammi di uva nera e poi diluire con acqua naturale.

Drink arcobaleno

Con un estrattore, che non scalda i cibi e ne conserva le loro proprietà, frullare 50 grammi di prugne (viola-blu), uva bianca (verde), mela (bianco), carota (giallo-arancio), fragola (rosso) e diluire con acqua.